NBA REPORT: Clippers, Bulls e Lakers non sbagliano

Tre partite interessanti nella notte Nba ma nessuna sorpresa, infatti tutti e tre gli scontri rispettano il pronostico: Clippers – Indiana 99-91, 76ers – Bulls 82-93, Minnesota – Lakers 94-116.

Andiamo per ordine: Indiana non riesce ad andare la solita buona prestazione di squadra, complice anche l’assenza di Hibbert, causa: rissa nella sfida contro Golden State. I Clippers invece riescono a rimanere sempre in controllo, anche se in alcuni frangenti Indiana accorcia, e di molto, le distanze, ottime le prove di Paul (29pt-8ast), Griffin (14 rim – 18 pt) e del solito Crawford uscente dalla panchina (23 pt).

 

Sfida tutta East Coast quella tra Bulls e Chicago che vede il nostro Belinelli partire in quintetto, Marco chiuderà con 6 pt, 2 ast e 3 rim. Philly inizialmente sembra reggere l’impeto di Chicago grazie al solito Holiday ( 22 pt) e ad Hawes ( 20 pt , 15 rim), ma alla fine si deve arrendere alla difesa dei Bulls e ad un Noah superlativo che chiude con 23 pt, 21 rim e 11 stoppate, mettendo la firma per la trentatreesima vittoria stagionale per i tori. L’ ultima partita della notte ha visto contrapposti allo Staples Center Lakers e Timberwolves, questi ultimi ancora orfani di Kevin Love ( mr doppia doppia) perdono dopo nove minuti anche Pekovic, la fortuna quest’anno non è di casa a Minnesota. Nota positiva per i lupi è la serie positiva del gioiellino Ricky Rubio che mette a referto l’ennesima doppia doppia di punti e assistenze con 13 e 13. Dall’altra parte, per i gialloviola, c’è un Black Mamba, al secolo Kobe Bryant, che mette a segno 33 punti e trascina i suoi al record di 29 vinte e 30 perse. Nessun colpo di scena nella sfida losangelina, tolto qualche colpo da genio di Rubio ed il solito Kobe, che vede i Lakers sempre in controllo della gara fino alla sirena.

 

Tommaso Mencherini

1 marzo 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook