Manlio Messina (PdL): “Il Comune eroghi servizi ai cittadini tramite tablet e smartphone”

Il consigliere comunale di Catania, Manlio Messina, partorisce l’ennesima trovata rivoluzionaria per avvicinare i cittadini all’Amministrazione comunale attraverso i nuovi derivati della tecnologia, smartphone e tablet.

In qualche città del settentrione si sta già avviando una politica – quelle delle “app civiche” – che consente attraverso una serie di passaggi multimediali ed interattivi di prestare servizi comunali e informazione di interesse pubblico ai cittadini che lo richiedono.

 

“Propongo innanzi tutto – spiega Messina – che l’Ente comunale metta online tutti i suoi servizi, non solo per la consueta rete internet, ma pensando piuttosto ad ‘app civiche’ create per i sempre più diffusi smartphone e tablet. Le applicazioni permetteranno, per esempio, informatizzando la gestione stalli di Sostare, di trovare in tempo reale il posto libero più vicino per parcheggiare l’auto, sapere qual è il bus Amt migliore per la propria destinazione o il suo tempo di arrivo alla fermata, o pagare una multa direttamente dal proprio cellulare. Sono solo alcune delle possibili applicazioni civiche che possono essere create trasferendo online i servizi comunali oggi possibili solo allo sportello. Importante poi sarà la creazione di un app specifica dedicata al turismo che oltre a illustrare i beni artistici e culturali della città, permettendo di individuare i migliori percorsi turistici per l’utente, consenta di scaricare sullo smartphone e tablet tutte le informazioni sui monumenti di Catania sia attraverso la realtà aumentata (servizi come Google per android) sia grazie agli  scanner qrcode capaci di leggere gli appositi codici apposti nei pannelli informativi accanto ai monumenti.”

“Naturalmente il percorso d’innovazione tecnologica per essere completo – conclude il consigliere del PdL  – necessita anche della trasformazione, finalmente dopo tante promesse, di Piazza Duomo e Piazza Università in zone wi fi free per permettere, attraverso hot spot pubblici, la navigazione gratuita in internet per cittadini e turisti.”

Mirko Tomasino

25 luglio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook