Prostituzione a Catania. Il degrado sociale che avanza

A Catania è lotta ferrea alla prostituzione. Ben 30 donne di nazionalità straniera sono state sorprese dalle forze di polizia mentre esercitavano la loro attività su strada.
Il centro storico etneo, soprattutto nell’ultimo decennio, è diventato “regno” incontrastato delle lucciole le quali presidiano il territorio con molta attenzione e presenza.

Ben otto di esse sono state prelevate in via Cristoforo Colombo, undici in viale Africa, una in viale Ulisse, sei in corso Martiri della Libertà, due in viale Lorenzo Bolano e due in viale Marco Polo.
Le donne sono state condotte nella centrale della polizia ma non gli è stato notificato nulla, tranne a una di loro che è stata accompagnata all’aeroporto in quanto già in possesso di foglio di via firmato dal Prefetto.
Le rimanenti lucciole, in quanto trasgressori dell’ex art. 21 decreto I.vo 28.02.2008 e successive modifiche, saranno allontanate poichè non hanno regolarizzato la loro posizione entro i novanta giorni.
Anche in questo caso si manifesta una grossa lacuna legislativa per cercare di porre rimedio a una piaga sociale che ha preso seriamente il sopravvento nella nostra città.

di Mirko Tomasino

8 dicembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook