XIX edizione dell’Expobit a Catania. Lombardo:Grandi tecnologie e professionalità

di Mirko Tomasino

Catania, “salone d’Italia” per una delle più grandi fiere della tecnologia e della modernità, l’Expobit. Giunti alla XIX edizione, il presidente della Regione Lombardo non ha potuto fare a meno di commentare positivamente la manifestazione che si chiuderà oggi, dopo tre intensi giorni di lavori  e affluenza di visitatori.
”La nutrita partecipazione di qualificati operatori del settore e la presenza di quattro diverse aree tematiche consolidano il primato di Expobit nel settore dell’innovazione tecnologica – dichiara il presidente della Regione siciliana, il quale aggiunge – Un’offerta quella di Expobit che in questa edizione si arricchisce di una area dedicata al mondo della sanità, affiancata da un’interessante calendario di seminari che – ha concluso – sancisce il salto di qualità compiuto dall’iniziativa.

Durante la sua presenza alla fiera espositiva, il governatore ha anche parlato del Ponte sullo Stretto e sulla volontà di realizzarlo a tutti i costi: ”Credo che non ci sia ancora un ‘no’. Sarebbe veramente singolare che dopo tante aspettative, soprattutto dopo tante risorse, dopo tanti soldi che sono stati spesi anche in questi ultimi tre anni lo si mettesse in discussione. Ricordo che il Movimento per le Autonomie – ha aggiunto- fu formato per quella perequazione delle infrastrutture rispetto alla quale siamo in grande ritardo e dovremmo avviarci a pareggiare il conto con le regioni del nord”. ”Preso dall’attività di Governo – ha evidenziato il governatore della Sicilia – non dico di aver perso lo spirito che ci portava alla militanza, alla lotta e alla manifestazione, ma se serve ci muoveremo a migliaia perchè questa storia del Ponte non continui ad essere una enorme, stratosferica, secolare presa in giro”.
Bisognerà attendere le decisioni che prenderà in merito il governo Monti e cosa realmente si vorrà fare di un opera di cui se ne parla già da circa vent’anni e per cui si sono spese solo parole e non fatti concreti.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook