Etna: eruzione spettacolare. Chiuso l’aeroporto di Catania

Etna: eruzione spettacolare. Chiuso l’aeroporto di Catania

etna_eruzione_2013La spettacolare attività stromboliana dell’Etna, continua e sia pure tutto si svolge sulla parte sommitale del vulcano, ricordiamo il più alto d’Europa, inevitabilmente coinvolge il territorio circostante, i cui abitanti da secoli sono abituati a convivere con il gigante “a muntagna”, perdonando le sue intemperanze, che ovviamente hanno spesso un notevole impatto sui trasporti nella Sicilia sudorientale.
Infatti gli aeroporti di Catania e Comiso sono stati chiusi dalle 18 di domenica e lunedì mattina, dirottando tutti i voli su Palermo, con un inevitabile ingolfamento del sistema e fastidiosi disagi ai passeggeri.
Poi è stato riaperto Comiso ma Catania è rimasto chiuso fino alle 18, per decisione dell’unità di crisi degli scali, che ha disposto la chiusura degli spazi aerei, rilevando la presenza di cenere lavica nell’aria.
Lo stop forzato dei voli, unito allo sciopero dei trasporti ha creato gravi disagi sull’isola, con ripercussioni sugli altri aeroporti italiani collegati con il capoluogo etneo.
Ora i vari vettori si stanno coordinando per organizzare al meglio le operazioni di riprotezione dei passeggeri.

Redazione Catania
16 dicembre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook