Batman, Parte 4 – Batman Eternal

Batman, Parte 4 – Batman Eternal

Se cercate una storia bella da leggere, che vi lasci col fiato sospeso, un giallo impossibile da risolvere che vi propina ogni volta un villain di lusso, Batman Eternal è ciò che fa per voi.

In questa lunghissima saga tutto viene messo in discussione, qualsiasi ruolo, qualsiasi certezza. La cosa più difficile? Capire chi è il vero nemico e chi si trova a muovere le fila di chi.

In Batman Eternal verranno coinvolti direttamente tantissimi personaggi, maggiori e minori: Dick Grayson, Tim Drake, Jason Todd, Barbara Gordon, Alfred, Lucius Fox, Jim Corrigan, Bullock, Kathy Kane, Luke Fox, Harper e soprattutto Jim Gordon, vero e proprio casus belli dell’intera saga.

I personaggi da affrontare sono altrettanti e molti sono nomi di lusso. Piccole anticipazioni? Un certo Hush e un grande ritorno che ha dei conti in sospeso col Pinguino.

La frustrazione nel capire chi tira i fili del tutto è quanto mai vincente, così come i ruoli di ciascun personaggio con la sua sottotrama ben curata e dettagliata. Luke Fox farà stranamente coppia con Jim Corrigan per indagare sui fenomeni paranormali nel manicomio di Arkham, Barbara Gordon risulterà più imprevedibile e violenta di Jason Todd e Batwoman apparirà per la prima volta in una nuova veste.

I richiami a “morte della famiglia” lasciano l’amaro in bocca, la personalità di Jim Gordon emerge in tutta la sua nobiltà e le conseguenze di alcune scoperte e avvenimenti resteranno nei numeri a venire in tutta la loro drammaticità.

Anche stavolta si ha una grande cura per le psicologie dei personaggi e ancora una volta Gotham è uno dei protagonisti della storia, con la sua forza, grinta, sete di giustizia ma in tutta la sua oscurità che sembra non volerla abbandonare mai.

Batman Eternal è forse una delle saghe più complesse, belle e importanti dell’intera iniziativa New 52. Da avere assolutamente e divorarla capitolo dopo capitolo fino all’incredibile colpo di scena finale…

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook