SONDAGGIO GRECIA

Il 25 Gennaio scorso la Grecia ha eletto il nuovo premier, Tsipras. Il programma elettorale del leader del partito politico Syriza prevedeva uno stop all’austerity e il taglio del debito. Di fatto questa elezione potrebbe portare a:

[poll id=”8″]

Il 25 Gennaio scorso la Grecia è stata chiamata alle urne per eleggere il nuovo premier, o meglio, il nuovo salvatore, che si dovrà addossare l’oneroso incarico di salvare il paese dal baratro e uscire dalla crisi.

Sotto gli occhi di Bruxelles, ad Atene ha vinto Tsipras, in gara contro Samaras.

Il programma elettorale del leader del partito di Syriza prevedeva lo stop all’austerity e il taglio del debito. Intanto si attende la riunione dei ministri Finanziari della zona euro sulla Grecia, fissato per mercoledì 11 Febbraio, in questa occasione la Grecia non intende fare retromarcia e prendere nessun impegno sull’attuale piano di salvataggio. Il presidente dell’Eurogruppo intanto, secondo quanto riferisce “Bloomberg” afferma: «Non facciamo prestiti ponte», invitando la Grecia a prolungare i programma di salvataggio con la Troika almeno fino al 16 Febbraio. L’Italia e la Francia appoggiano la linea di austerity tedesca e isolano sempre di più la Grecia nel suo problema.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook