Fisco: online i nuovi modelli 730 e 770

A pochi giorni dalla  pubblicazione online dei modelli Iva 2013, arrivano sulla rete anche le versioni definitive dei modelli 730 e 770 dell’anno 2013 (con relative istruzioni), rispettivamente per la dichiarazione dei redditi 2012 dei pensionati e dei lavoratori dipendenti.
Più precisamente, i modelli definitivi approvati e diffusi online sono: modelli 730, 730-1 e 730-2 per il sostituto d’imposta, 730-2 per il C.A.F e per il professionista abilitato, 730-3, 730-4 e 730-4 integrativo.

I modelli per la dichiarazione dei redditi presentano delle novità che derivano direttamente dall’adozione dei recenti provvedimenti legislativi, in particolare quelle che riguardano lo spazio dedicato all’IMU, quello riservato alle detrazioni d’imposta per le ristrutturazioni edilizie e la riqualificazione energetica.

Per il nuovo 770 semplificato, utilizzato dai sostituti d’imposta per i redditi da lavoro dipendente, i redditi da lavoro autonomo, il TFR (trattamento di fine rapporto), le prestazioni in forma di capitale erogate da fondi pensione e i dati contributivi, previdenziali e assicurativi, è previsto l’incremento della deduzione per i contributi versati da lavoratori appena entrati nel mondo del lavoro, oltre all’unificazione della tassazione riguardante le rendite finanziarie al 20%, introdotte dal decreto legislativo 138/2011.
Quest’ultima novità riguarderà anche il modello 770 ordinario, che invece sarà destinato ai sostituti d’imposta, gli intermediari e altri soggetti che prendono parte ad operazioni fiscalmente rilevanti e che sono obbligati a comunicare i dati delle ritenute su dividendi, utili e ricavi da partecipazioni e redditi di capitale imputabili all’anno appena passato.

Per quanto riguarda i termini di presentazione dei modelli, il 730 dovrà essere compilato e consegnato entro il 30 aprile, se ci si avvale dell’assistenza fiscale del proprio sostituto d’imposta, mentre dovrà essere consegnato il 31 maggio in caso contrario.
Per il modello 770, sia per quello ordinario sia per quello semplificato, la scadenza è invece prevista per il 31 luglio.

Giuseppe Ferrara
23 gennaio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook