Afghanistan, precipita elicottero Nato: 11 morti

Ancora una sciagura in Afghanistan. Un aeromobile appartenente alla Forza internazionale di assistenza alla sicurezza, coalizione sotto il comando della Nato, è precipitato nel distretto di Shah Wali Kot, nella provincia di Kandahar (Afghanistan Meridionale). L’elicottero è caduto in prossimità delle province di Zabul e Uruzgan, veri e propri focolai dei ribelli. Il bilancio è drammatico: undici le vittime, tra cui sette militari Isaf di nazionalità americana, tre soldati afghani e un interprete civile.

È notizia recente la rivendicazione di responsabilità dell’abbattimento dell’elicottero da parte dei talebani. Tuttavia, le cause che hanno determinato lo schianto sono tuttora sotto inchiesta, viste le remore nel considerare veritiere le rivendicazioni talebane, spesso proclamate con l’intento di esagerare le proprie vittorie contro gli eserciti nemici.

Ad ogni modo, l’incidente in questione rappresenta il più grave episodio di questo tipo dopo quello avvenuto il 6 agosto dello scorso anno nella provincia di Maidan Wardak, nell’Afghanistan centro- orientale, in cui persero la vita 31 militari americani e sette afghani.

Giuseppe ferrara
16 agosto 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook