Milano: uccide il suo pitbull lanciandolo dalla finestra

Ancora violenza sugli animali, ingiustificata e crudele. Questa volta è accaduto a Rozzano, nella zona del Milanese, dove un uomo ha lanciato il suo cane dalla finestra, uccidendolo.
Il fatto è accaduto prima di Pasqua, ma solo in questi giorni è stato reso noto. Secondo gli investigatori giunti sul luogo, il 42enne di origini palermitane sarebbe un pregiudicato già noto alle forze dell’ordine.

La notte tra il 6 e il 7 aprile avrebbe lanciato in un momento di rabbia il suo pitbull di 9 anni giù dalla finestra dell’appartamento in cui vive da solo in via delle Primule.
L’animale a causa della caduta è morto. Oltre ai carabinieri, allertati dai vicini che descrivono l’uomo come un tipo molto violento, anche diversi esponenti della protezione animali.  
L’uomo è stato arrestato con l’accusa di maltrattamenti contro animali. Secondo quanto rivelato dalle forze dell’ordine, che hanno già avuto a che fare con l’uomo a causa dei suoi scatti di violenza, il povero pitbull non avrebbe fatto nulla per scatenare la rabbia del suo padrone. Alla radice dello scatto d’ira non ci sarebbe infatti ne un aggressione da parte del cane ne un comportamento anomalo.
Si è trattato di un gesto di rabbia, di una violenza e di una cattiveria inaudita, verso un animale indifeso che di sicuro, voleva anche bene al suo padrone violento.  

Valentina Vanzini

10 aprile 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook