Emergenza neve: nel fine settimana nuova ondata di freddo

Il bilancio delle vittime è salito ieri a quasi trenta persone, oggi la situazione sembra esser tornata quasi alla normalità a Roma mentre resta alta la tensione nel frusinate dove sono ancora centinaia le famiglie isolate e senza luce, gas e acqua corrente. A Filettino (Fr) ieri dei lupi si sono spinti fino al centro cittadini in cerca di cibo, ciò lascia ben intendere fino a che punto la neve abbia letteralmente portato indietro di anni ed anni alcune piccole frazioni della Ciociaria come questa.

Per il meteorologo e climatologo Mario Giuliacci però non è ancora finita, ci aspetta difatti il fine settimana più critico e difficile di questa ondata di gelo che ha investito il nostro paese: “Tra venerdì sera e sabato a Roma ci sarà una seconda mega-nevicata” afferma Giuliacci che poi aggiunge che il peggio non è ancora passato e porterà altri disagi in zone già duramente colpite come le Marche e il Frusinate dove si rischierà “di oltrepassare il limite di sopportabilità”. Bisogna quindi prepararsi al peggio secondo il meteorologo in quanto nella notte tra domani e venerdì vi saranno nuove nevicate e un notevole calo delle temperature , inoltre vi saranno piogge al Sud e sulle Isole.
Venerdì quindi potrebbe tornare a nevicare e le regioni più interessate saranno il Trentino Alto Adige, il Veneto, la bassa Lombardia, il basso Piemonte, la Liguria, l’Emilia Romagna, la Toscana, l’Umbria, le Marche, l’Abruzzo, il Molise e in tarda serata anche il Lazio.
Giuliacci infine afferma che bisognerà attendere il: “15 febbraio per far si che le temperature si alzino gradualmente. Si passerà quindi da un freddo siberiano a uno più moderato fino ad arrivare alle normali temperature invernali. Ma questa previsione può cambiare».
La previsione di una nuova nevicata a Roma ha contribuito ad alimentare gli attriti già forti fra Protezione Civile, Comune e Regione. Secondo un nuovo comunicato dell’Enel sono ancora 11.400 le utenze senza elettricità.A Roma come detto la situazione si sta normalizzando e domani le scuole saranno riaperte, in vista della nuova nevicata prevista per venerdì Alemanno ha affermato: “Domani faremo una nuova riunione con tutte le strutture di protezione del Comune ci prepareremo al meglio, leggendo tutti i bollettini in senso peggiorativo, non fidandoci più di quanto ci viene trasmesso”.
Il sindaco di Valmontone, Egidio Calvano, nel frattempo in una lettera denuncia: “A Valmontone ci sono famiglie che, ormai da 120 ore, sono senza energia elettrica. Nelle case ci sono anziani e bambini allo stremo delle forze e malati bisognosi di cure mediche”.
A Venezia l’allarme neve è attivo da questa mattina, sono già in azione i mezzi spargisale e sono già pronti quelli per spalare la poca neve già caduta.
In Friuli Venezia Giulia, è soprattutto il vento a che per il decimo giorno consecutivo imperversa su Trieste a preoccupare, fin ora ha provocato decine di feriti e questa mattina ha toccato i 150 kmh. Disagi inoltre sulla linea ferroviaria Trieste-Venezia, rimasta bloccata per un tratto dalle 5.30 alle 8 del mattino a causa di un incendio di sterpaglie scoppiato a Duino, tra il capoluogo regionale e Monfalcone, non lontano dai binari.
Neve anche in Emilia Romagna, soprattutto a Bologna, si prevede che da qui alle prossime 24 ore possano posarsi sulla città almeno 10 centimetri di manto bianco, le scuole oggi sono comunque aperte, le lezioni sono sospese solo nei comuni di montagna. Anche in Emilia Romagna per il week-end è prevista una grande nevicata che potrebbe portare oltre 40 cm di neve.
Deboli nevicate anche in Toscana sui versanti orientali dell’Appennino toscano, ovunque temperature sotto lo zero.
Problemi di viabilità in Puglia dove nella notte è continuata a cadere la neve soprattutto nelle provincie di Foggia, Bari e Barletta.
Situazione critica anche in Sicilia, dove soprattutto nelle zone di montagna vi sono grandi difficoltà di transito e in Basilicata dove sulla statale 96 e la ex statale 380 Matera-Metaponto ci sono molti mezzi rimasti bloccati a causa del ghiaccio e della neve.

E.F.

8 febbraio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook