“Bus. Basilicata up & start”, il nuovo progetto per giovani imprenditori lucani

È stato presentato ieri, nel Campus di Macchia Romana a Potenza, “Bus. Basilicata up & start”, il nuovo progetto promosso da una partnership istituzionale e tecnica composta da Regione Basilicata, Università degli Studi di Basilicata, Unioncamere Basilicata, Basilicata Innovazione e Sviluppo Basilicata SpA, con la collaborazione di Fondazione Cearm- Italiacamp – Fondazione Eni Enrico Mattei – Intesa San Paolo Formazione – Confapi Basilicata – Confindustria Basilicata, avente l’obiettivo di sostenere nuove generazioni di talenti, imprenditori e startupper lucani e di avviare un percorso culturale in una regione dove l’industria è ancora ad un livello di sviluppo troppo basso.

Il progetto consiste nella messa a sistema di servizi, strumenti e competenze resi disponibili da diversi soggetti istituzionali e operatori economici, non solo del territorio lucano.

«Si tratta di un investimento coraggioso, soprattutto alla luce dell’attuale situazione economica italiana», ha affermato Giuseppe Colangelo, della fondazione Cearm. «Il nostro Paese – ha aggiunto Colangelo – ha tagliato il 10% dei fondi all’Istruzione, diventando praticamente l’unico Stato europeo a farlo. Altrove, infatti, si investe proprio sui progetti di start up destinati ai giovani».

Con questo progetto, al contrario, la Regione Basilicata intende intraprendere una strada inversa rispetto a quella intrapresa a livello centrale, fornendo uno strumento affinché l’imprenditore possa crearsi un mercato con o senza soldi pubblici.
«Posso dire – aggiunge Colangelo – che il 15-20% dei giovani entrati in questi progetti riesce poi ad avviare le proprie attività. Si tratta di investimenti sicuri, anche se sono a medio e lungo termine».

Le idee premiate saranno quelle che risulteranno maggiormente creative e innovative, che possano stare sul mercato in maniera efficiente e produttiva. «Sosteniamo – conferma Andrea Trevisi, di Basilicata Innovazione – idee che possano stare sul mercato. Rivolgetevi a noi con fiducia, perché noi siamo qui per aiutare e sostenere sempre i giovani di talento. Questo progetto è rivolto a tutti coloro che hanno un’intuizione, una passione, un progetto d’impresa da realizzare o da condividere con potenziali partners o finanziatori. In poche parole, si tratta di un’iniziativa rivolta a studenti, laureati, ricercatori, borsisti, ma anche lavoratori, professionisti e imprenditori».

Sono otto i milioni di euro già messi a disposizione per la realizzazione di questo progetto, che mira, dunque, a creare un ”ecosistema” fatto di servizi, formazione e valutazione del piano aziendale, che possa sostenere i ”primi passi” del percorso produttivo e promozionale dei giovani imprenditori.
Una bella iniziativa che, ove sostenuta da un buon seguito, potrà rivelarsi un incentivo importante per tutti coloro che cercano di farsi largo all’interno del mondo dell’imprenditoria in un periodo come questo in cui, al contrario, sono in molti ad essere costretti a chiudere i battenti.

Giuseppe Ferrara
26 marzo 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook