Tour anti Covid in Russia

Tour anti Covid in Russia

Tre settimane nel Paese con una doppia iniezione di Sputnik V inclusa per una cifra che va dai 700 ai 1.500 euro, questo è ciò che la piattaforma turistica russa Cosmos Travel vende ai russi all’estero. L’offerta sarà presto aperta anche a persone di altri paesi. La piattaforma di prenotazione viaggi Cosmos Travel è stata lanciata alla fine del 2020 da Cosmos Hotel Group, che possiede 17 hotel in Russia. Il 7 aprile ha pubblicato offerte di viaggio per cittadini russi residenti all’estero che volevano vaccinarsi in Russia, riferisce il quotidiano economico russo Vedomosti. Cosmos Travel lavora in collaborazione con Medsi, una vasta rete russa di cliniche e centri medici privati. Da dicembre 2020 le cliniche private sono autorizzate a vaccinare la popolazione. Ricevono le dosi gratuitamente dal dipartimento della salute ed eseguono anche le iniezioni gratuitamente. Sono disponibili due pacchetti di viaggio: il primo, a 1.500 euro, offre un soggiorno di ventuno giorni in una città a vostra scelta (Mosca consigliata per motivi pratici) permettendovi di beneficiare delle due necessarie iniezioni di Sputnik V.

La seconda propone due soggiorni di tre giorni con intervallo di tre settimane per un importo totale di 700 euro. In entrambi i casi il prezzo del biglietto aereo non è compreso: comprende il soggiorno in hotel, i servizi di trasporto e l’accompagnamento al centro vaccinazioni. In questo momento, questi viaggi sono destinati solo ai cittadini in possesso di passaporti russi e che vivono all’estero. “La richiesta dei nostri compagni espatriati di essere vaccinati in Russia è molto forte”, spiega Vedomosti Andreï Sivitsky, CEO di Cosmos Travel.

Quest’ultimo prevede, dopo la revoca delle restrizioni di viaggio specifiche per paese, che 50.000 persone potrebbero essere interessate a questo “tour anti-Covid” entro la fine del 2021. Il direttore esecutivo dell’Associazione dei tour operator russi, Maia Lomidze, ritiene che anche i cittadini stranieri potrebbero essere interessati a questi pacchetti di viaggio vaccinali. Secondo lei, molti tour operator russi sarebbero pronti a svilupparli, ma non possono ancora offrire questa offerta in modo massivo, poiché le riserve di vaccini sono ancora insufficienti.


Il direttore dello sviluppo della compagnia russa RNC Pharma, Nikolai Bespalov, conferma che molti candidati stranieri potrebbero essere tentati dalla vaccinazione in Russia: C’è un grave problema di accesso all’immunizzazione in Europa, lunghe liste di attesa a causa di una fornitura piuttosto lenta. In queste condizioni, un viaggio in Russia che includa la vaccinazione Sputnik V potrebbe fare gola a più di un europeo “. In effetti, ad alcuni imprenditori stranieri era già venuto in mente la possibilità concreta che gli europei potessero vaccinarsi in Russia. Secondo Vedomosti, che trasmette le informazioni di Deutsche Welle, l’agenzia turistica norvegese World Visitor offre pacchetti che includono due soggiorni di quattro giorni a Mosca, con visite a siti turistici e vaccinazione allo Sputnik V, per importi che vanno da 1.200 a 3.000 euro.

 

Categoria: Senza categoria
Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook