Digital For Non Profit: digitale e non profit, a San Patrignano per il D4NP

Digital For Non Profit: digitale e non profit, a San Patrignano per il D4NP

Misurare la temperatura dello stato di salute del digitale nel mondo non profit è sempre più interessante. L’economia sociale in Italia gode di ottima salute e il digitale è uno strumento dalle enormi potenzialità per poter sviluppare ulteriormente le realtà protagoniste quali le organizzazioni, le cooperative e le imprese non profit.

Senza l’apporto del terzo settore nella produzione dei servizi, l’Italia non si troverebbe ad avere un welfare ai livelli attuali. Inoltre, la crescita del non profit porta sviluppo e crescita occupazionale, oltre che supportare l’intero paese in un momento di crisi economica che si fatica a lasciare alle spalle (il non profit rappresenta quasi il 4% del PIL).

Per fare il punto della situazione la Search On Media Group, in collaborazione con la Comunità San Patrignano (grazie al supporto di Accenture e IGPDecaux), ha organizzato D4NP – Digital For Non Profit, un evento gratuito rivolto agli esperti del digitale e operatori del mondo delle ONP, startup e appassionati, oltre ai rappresentanti del mondo delle aziende e delle istituzioni.

Il 16 settembre è la data prevista per questo importante appuntamento, il primo in Italia a proporre una panoramica per sondare in tempo reale lo stato del digitale nel mondo non profit. Numerosi gli interventi in programma, tra cui spiccano il Viceministro dello Sviluppo Economico Teresa Bellanova e il Managing Director di Google Italia Vaccarono.

Un’occasione per condividere conoscenze, strumenti, esperienze e fare networking per analizzare e comprendere come le realtà che operano nel e con il terzo settore possano sfruttare e utilizzare al meglio le potenzialità del digitale.

«Il Mondo del terzo settore è in crescita nell’economia italiana: più di 300.000 realtà con 1 milione di lavoratori retribuiti e con un volume economico che supera i 64 miliardi di euro all’anno. È un settore che sta vincendo grandi sfide, anche grazie al digitale», commenta Cosmano Lombardo, CEO Search On Media Group e Ideatore D4NP. «Nonostante questo trend di crescita, però, le ONP hanno ampi margini di miglioramento, soprattutto dal punto di vista della comunicazione digitale. Secondo la recente ricerca “Donare 3.0” condotta da Doxa per PayPal e Rete Del Dono, solo il 60% delle realtà dispone di un sito mobile friendly. E all’orizzonte non sembra nemmeno esserci spazio per ulteriori investimenti su questo fronte. Altro dato interessante, infine, riguarda le donazioni online: il 63% degli utenti afferma di non farle per una mancanza di trasparenza, prerogativa fondamentale di qualsiasi azione online. È arrivato, quindi, il momento di fare il punto sullo stato dell’arte digitale per il mondo non profit. Era da qualche anno che in Search On avevamo sviluppato il format e aperto il “cantiere” per questo evento. È una nuova sfida per me e per il nostro team e siamo molto felici di intraprendere questo percorso insieme alla Comunità di San Patrignano, partner importante e di riferimento su temi sociali. Un ringraziamento va agli sponsor che hanno creduto nell’idea e che stanno permettendo la realizzazione di questa giornata di networking e condivisione».

Un evento atteso dal mondo del non profit che si terrà all’interno di San Patrignano. Il presidente della comunità Antonio Tinelli spiega la motivazione che ha portato all’organizzazione di questo momento di confronto: «San Patrignano e il digitale potrebbero sembrare due realtà molto distanti fra loro, ma non è così. Da qualche anno la comunità ha iniziato a sfruttare il digitale per tutte le sue attività. È fondamentale per il recupero e per il nostro progetto di prevenzione, ma ancor più per la formazione professionale dei nostri ragazzi, grazie alla quale siamo già riusciti a reinserire otto ragazzi. Infine il mondo digitale si sta verificando fondamentale per comunicare la nostra mission e nell’attività di raccolta fondi. Il digitale è diventato fondamentale per noi e vogliamo condividere con tutto il mondo del non profit l’importanza di questo strumento».

Programma e ospiti

Durante la prima edizione di D4NP, in programma sabato 16 settembre presso gli spazi della Comunità, verranno affrontate tematiche relative alle strategie di comunicazione online, al digital fundraising, all’utilizzo dei social network, alla creatività online e alla cross media Strategy. Ampio spazio non solo alla parte formativa e di aggiornamento, ma anche alla presentazione di strumenti digitali utili a tutte quelle realtà che lavorano in ambito non profit e che vogliono migliorare le proprie modalità di approccio al digitale.

Un’intera giornata all’insegna del networking e della condivisione con le ONP vere protagoniste, grazie anche a una tavola rotonda, Digital Onlus, che vede la partecipazione, tra le altre, di Oxfam, Dynamo Camp e di Enrica Zamparini, Responsabile Fundraising e Comunicazione della Comunità San Patrignano: «Oggi le organizzazioni no profit non possono fare a meno del digitale. Grazie al web e ai social network ogni realtà sociale ha un accesso diretto per farsi conoscere sia da chi potrebbe aver bisogno del suo aiuto, sia da chi vorrebbe condividerne la causa e sostenerla. Il dialogo fra le parti è immediato e le opportunità per le Onlus aumentano di giorno in giorno. La difficoltà è riuscire a coglierle e in particolare riuscire a prevedere il comportamento del donatore, rispetto al passato sempre più stimolato e portato a sostenere più associazioni, ma allo stesso tempo sempre più attento alla serietà e realizzazione dei progetti».

Non mancherà un focus dedicato ad altri due temi: Social Innovation e Corporate Social Responsibility.

Roberta Cocco (Assessore Trasformazione digitale del Comune di Milano), Matteo Casagrande (Head of International Business Development di Intesa San Paolo), Marco Gualtieri (Presidente Seeds&Chips), Lucia Silva (Group Head of Social Responsibility di Assicurazioni Generali S.p.a) e Maximo Ibarra parleranno, appunto, di innovazione sociale, mentre Enrico Cereda (Presidente e AD IBM Italia) terrà un intervento intitolato “Digital e Corporate Social Responsibility”.

L’evento, poi, sarà scandito da interventi delle più importanti personalità del settore, tra cui Paolo Iabichino, Chief di Ogilvy&Mather, Marco Camisani-Calzolari, Founder di Firmiamo.it, Marco Quadrella, COO Area Network di Search On Media Group. Interverrà, inoltre, Teresa Bellanova, Viceministro dello Sviluppo Economico, oltre a esponenti del mondo aziendale come Accenture e IGPDecaux e al Managing Director di Google Italia, Fabio Vaccarono.

Avrà luogo anche una Startup Competition, realizzata dal team organizzativo del Web Marketing Festival. Sul palco della Plenaria e alla presenza di importanti professionisti, si confronteranno i 3 progetti innovativi, a forte rilevanza sociale, selezionati. Sarà poi il voto del pubblico presente in sala a decretare la “Best Social Startup del 2017”, che si aggiudicherà il premio in Consulenza Search Marketing del valore di 5.000 € offerto da Search On Media Group.

Search On Media Group è un gruppo aziendale nato nel 2008 che si occupa sia di consulenza strategica e operativa, sia di formazione grazie a eventi di rilievo nazionale e internazionale sul digitale. Tra questi, in particolare, spicca il Web Marketing Festival, l’evento italiano più completo sul digitale. Attualmente sono oltre 100.000 le persone formate, on e offline, sul Digital Marketing. Il Gruppo, guidato dal CEO Cosmano Lombardo, si articola in 3 business unit: Consulting, Education e Network. La mission, dopo una crescente e rapida evoluzione della società, è rimasta invariata: creare un sistema di valore tra i diversi soggetti che operano nel mercato italiano ed estero, per sfruttare le opportunità nate con il digitale. Oggi Search On conta tra i suoi partner importanti realtà, italiane e internazionali, appartenenti a vari settori: dal mondo non profit a quello istituzionale, fino a multinazionali e grandi gruppi editoriali.

San Patrignano è una casa, una grande famiglia che offre aiuto a giovani con problemi di tossicodipendenza. Fondata da Vincenzo Muccioli nel 1978, ha accolto oltre 25.000 persone donando loro una casa, assistenza sanitaria, e legale, possibilità di studiare e imparare un lavoro, cambiando vita e rientrando a pieno titolo nella società. Il tutto gratuitamente, senza oneri né per lo Stato né per le famiglie. A San Patrignano sono attualmente presenti 1300 ragazzi, è un modello di impresa sociale, conquistato con dura dedizione, con sacrificio personale e con tanta volontà da migliaia di ragazzi che lì hanno ritrovato dignità e rispetto per se stessi. San Patrignano crea per ogni ragazzo l’opportunità di scegliere, tra diverse possibilità di formazione, la più vicina alle proprie attitudini. Il percorso di recupero della propria dignità, infatti, passa anche attraverso il riconoscimento del valore della bellezza e della qualità come espressioni dell’impegno profuso.

Per ulteriori info e prenotazioni: https://www.d4np.com

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook