La Roma rimanda la festa: vince l’ Atletico 2-0

La Roma rimanda la festa: vince l’ Atletico 2-0

Al Wanda Metropolitano di Madrid la Roma manca il primo match point per la qualificazione agli ottavi di Champions League giocando una buona gara contro i padroni di casa che, dopo un primo tempo alla pari, asfissiano i giallorossi con un pressing feroce fino al doppio vantaggio finale.

Il due a zero, visto solo come risultato, penalizza oltremodo la Roma che, nonostante le difficoltà incontrate contro il non gioco della squadra di Simeone si è ben comportata almeno sul piano della mentalità e della maturità.

Reti bianche – Inizia bene la Roma, detta un buon ritmo giocandosela a viso aperto con gli avversari ma, nonostante le incursioni di Perotti sulla corsia di destra, non riesce a finalizzare le occasioni capitate nei primi minuti e tutte e due sui piedi di Gerson, in campo al posto di EL Shaarawy. All’11 perde il tempo per spostarsi la palla dal piede destro a quello sinistro e dopo un minuto non riesce a passare il pallone a Dzeko ben posizionato con la difesa dell’Atletico sguarnita.

Dalla metà del primo tempo è però la squadra di Simeone a conquistare campo spendendo tantissimo in termini di aggressività ma non trovando sbocchi interessanti se si esclude il mancato tap-in di Torres su cross di Carrasco ed il gol annullato per fallo di mano di Fernandez quasi allo scadere della prima frazione di gioco.

Finisce il primo tempo senza recupero, con un parziale a reti bianche che rispecchia l’andamento della gara con una Roma meno brillante ed incisiva del solito che non riesce a gestire gli spazi e ad orchestrare a centrocampo con Gonalons poco in partita, mancando le finalizzazioni anche per colpa di Dzeko sempre defilato così da non riuscire mai a tirare verso la porta.

Capolavoro Griezmann – Ad inizio ripresa Simeone ridisegna la squadra invertendo gli esterni Carrasco e Koke ed inserendo Correa al posto di Fernandez. Da un errore di Pellegrini nasce la ripartenza di Carrasco che arriva in area di rigore irridendo Kolarov e Fazio ma non Manolas, che salva la porta romanista. Sui piedi di Nainggolan, al 64’, la palla che potrebbe dare il vantaggio ai giallorossi; il belga, visto Oblak fuori dai pali, prova un tiro cross che si stampa sul palo. Simeone vuole vincere e sfodera la mossa Gameiro per Carrasco. L’Atletico ora produce il massimo sforzo e viene premiato dal magnifico gol del redivivo Griezmann. Torres riesce a passare a Correa che si invola sulla fascia destra, arriva sul fondo e lancia un cross perfetto per il francese, dimenticato solo nell’area piccola, che con una magia di sinistro in rovesciata firma il vantaggio dei padroni di casa. Proprio quando la Roma sembrava aver superato il momento più difficile della partita l’Atletico trova il vantaggio. Di Francesco prova a scuotere la squadra togliendo Gonalons per El Shaarawy riposizionando la squadra in un 4-2-3-1 che all’81’sembra dare i risultati sperati con la prima azione pulita di tutta la partita ma la conclusione di testa di Nainggolan non è precisa. Dopo due minuti Peres commette un fallo ingenuo che gli costa la seconda ammonizione e finisce negli spogliatori prima del tempo. L’Atletico ne approfitta e all’85’ segna il raddoppio con Gameiro che salta Alisson e deposita la palla in rete.

La Roma finisce soffocata nel vortice del pressing esasperato dell’Atletico che alla lunga paga e fallisce l’occasione di passare il turno con una giornata d’anticipo anche se il destino è ancora nelle sue mani; basterà infatti vincere l’ultima partita in casa contro il Qarabag per agguantare gli ottavi.

Meritano 2duerighe

  Fazio: il Comandante prende in mano le redini della difesa e si distingue in una giocata alla Beckenbauer nella ripresa, quando, in tackle su Torres, arpiona la palla in area con il piede sulla suola ed esce disinvolto in dribbling. Catenaccio.

Dzeko: il Cigno di Sarajevo gioca, anzi non gioca, la sua partita migliore. Spento, quasi intristito non trova il modo e la posizione per essere pericoloso. Stanco?

 TABELLINO

 ATLETICO MADRID – ROMA 2-0

 Atletico Madrid (4-4-2): Oblak, Filipe Luis, Lucas, Gimenez, Thomas, Carrasco (67’ Gameiro), Koke (63’ Gabi), Fernandez (58’ Correa), Niguez, Girezmann, Torres. All.: Simeone.

 Roma (4-2-2): Alisson, Peres, Manolas, Fazio, Kolarov, Pellegrini (62’ Strootman), Gonalons (78’ El Shaarawy), Nainggolan, Gerson (70’ Defrel), Perotti, Dzeko. All.: Di Francesco

 Marcatori: 69’ Griezmann (A), 85’ Gameiro (A)

Ammoniti: Filipe Luis (A), Manolas (R)

Espulsi: 83’ Peres (R)

Arbitro: Kuipers (Olanda)

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook