Milan – Juventus 0-2, Higuain affonda i rossoneri

Milan – Juventus 0-2, Higuain affonda i rossoneri

Il superclassico è della Juventus. La squadra bianconera espugna San Siro con un netto 2-0 grazie ad una strepitosa doppietta di Higuain, che affonda il Milan con un gol nel primo tempo e uno nella ripresa. Anche sfortunata la squadra di Montella, che colpisce una traversa clamorosa con Kalinic poco prima della fine del primo tempo. Per i bianconeri una vittoria che li proietta momentaneamente al primo posto in classifica, in coabitazione con il Napoli, impegnato in casa con il Sassuolo.

Cecchino Higuain – dopo un primo periodo di sostanziale equilibrio, la partita si accende al 23’ con il lampo di Higuain: il Pipita riceve palla da Dybala, brucia Romagnoli ed infila Donnarumma in diagonale. Per l’argentino è il centesimo gol in Serie A (in sole 153 presenze). Un duro colpo per il Milan, fino ad allora impeccabile in difesa.
La squadra di Montella prova prima della fine del primo tempo a fare male agli undici in maglia bianconera e per poco non ci riesce: è la traversa a negare il gol a Kalinic, trovatosi a due passi da Buffon dopo un rimpallo fortunoso. Un gol che avrebbe potuto cambiare le sorti della gara.

Raddoppia il Pipita – Nella ripresa, al 18’, la Juve piazza il colpo del k.o.: è ancora Higuain, con un autentico colpo da biliardo, a realizzare la rete che vale il 2-0 per la Juve e e il gol numero 101 in Serie A per il Pipita. Un gol d’autore quello dell’argentino, che riceve da Asamoah sfruttando il velo di Dybala e fredda nuovamente Donnarumma.
L’ennesima dimostrazione della qualità straordinaria di questa squadra. Al contrario del Milan, la Juventus ha dei veri campioni in mezzo al campo. Pjanic gioca sicuro ed è sempre nel vivo del gioco, mentre Biglia distribuisce palloni bollenti, ad alto rischio contropiede; Dybala, anche in una giornata in cui i riflettori sono tutti per Higuain, gioca una partita incisiva e di sostanza, Calhanoglu, invece, esce troppo presto dalla partita. Semplicemente due livelli diversi.

Meritano 2duerighe:

Higuain: è l’uomo del match. I suoi due gol sono autentici pezzi di bravura. Due tiri potenti e precisi che non lasciano scampo a Donnarumma, prima d’ora mai trafitto dall’argentino. Fenomenale.

Biglia: dove è finito il giocare che predicava calma e precisione nel centrocampo a tre della Lazio? Gioca spesso palloni imprecisi e verticalizza poco e male. Irriconoscibile.

Il tabellino:

Milan – Juventus 0-2 (primo tempo 0-1)

Marcatore: Higuain al 23’ p.t. e al 18’ s.t.

Milan (3-4-2-1): G. Donnarumma; Zapata, Romagnoli, Rodriguez; Abate (dal 16’ s.t. Locatelli), Kessie, Biglia (dal 16’ s.t. Antonelli), Borini; Suso, Calhanoglu (dal 31’ s.t. André Silva); Kalinic. (A. Donnarumma, Storari, Paletta, Musacchio, Gomez, Montolivo, Zanellato, Mauri, Cutrone). All. Montella.

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner (dal 20’ s.t. Barzagli), Rugani, Chiellini, Asamoah (dal 25’ s.t. Alex Sandro); Pjanic, Khedira (dal 35’ s.t. Matuidi); Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. (Szczesny, Pinsoglio, De Sciglio, Marchisio, Bentancur, Sturaro, Bernardeschi, Douglas Costa). All. Allegri.

Arbitro: Valeri di Roma.

Note: spettatori 78.328; ammoniti Kessie (M) per proteste, Zapata (M) per gioco scorretto.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook