Vucinic, ancora lui, abbatte il Milan in Coppa Italia e porta la Juve in semifinale…

E’ ancora lui, Mirko Vucinic, come accaduto lo scorso anno,( in semifinale n.d.r) a decidere la sfida dei quarti in Coppa Italia tra Juventus e Milan. Il gol del montenegrino è arrivato al 5° minuto del primo tempo supplementare, dopo novanta minuti di calcio frizzante che ha tenuto sulle spine i sostenitori delle due squadre. Ora i bianconeri affronteranno nelle due partite di semifinale ( andata e ritorno 22 / 29 gennaio) la Lazio.

Per il Milan, invece, l’eliminazione è un boccone amaro da digerire, se si pensa alla determinazione palesata in campo per quasi tutto il match e alle grandi occasioni avute nel finale del secondo tempo supplementare per raggiungere il pari e giocarsi poi la qualificazione ai rigori.
La partita è vibrante fin dall’inizio. I rossoneri, scesi in campo a trazione anteriore, praticamente con tre punte e due centrocampisti, sono subito pericolosi con Ambrosini che con un drop da fuori costringe Storari a deviare sopra la traversa. Al 6’ la gara si sblocca. A realizzare il gol del vantaggio per il Milan non poteva essere che il “Faraone”: discesa di Boateng da sinistra, cross rasoterra in area, velo di Pazzini e tiro immediato di El Sharaawy dal limite che si insacca. La Juve però è viva e punge con una certa pericolosità in avanti, soprattutto con Giovinco, che pareggia al 12’ con una magistrale punizione che scavalca la barriera, sotto la traversa. La formica atomica, galvanizzata dalla rete, continua a tenere in apprensione la difesa rossonera. Bravo infatti è il portiere Amelia a deviare in angolo subito dopo un’altra punizione di Giovinco. Al 39’ Mexes rischia il rosso, dopo un fallo commesso in area ed una precedente ammonizione.
Nella ripresa, è sempre la Juve a comandare, ma il Milan si organizza e regge bene nella propria metà campo, cercando di far male con il nuovo entrato Niang che con un colpo di testa sfiora il bersaglio. Arrivano poi i supplementari. Vucinic con un guizzo dei suoi anticipa l’uscita di Amelia e porta in vantaggio i bianconeri che, dopo aver sfiorato la terza rete con Isla ( deviazione in angolo di Amelia) resistono nel finale di fronte agli assalti rossoneri portati da Traorè e Niang. La Juve va avanti, ma i rossoneri escono dalla competizione a testa alta.

Juventus – Milan 2- 1 ( dopo tempi supplementari)

Marcatori: 6’ El Sharaawavy, 12’ Giovinco, 5’pts. Vucinic.

Juventus: Storari, Barzagli, Bonucci, Caceres, Lichtsteiner, ( De Ceglie), Vidal, Marrone, ( Pirlo), Giaccherini, Isla, Giovinco ( Vucinic), Matri. All: Conte

Milan: Amelia, Abate, Mexes, Acerbi, De Sciglio, Montolivo, Ambrosini,( Traorè), Emanuelson, ( Bojan), Boateng, El Sharaawavy, Pazzini, ( Niang ) All: Allegri

Arbitro: Mazzoleni di Bergamo
Note: ammoniti: Mexes, Boateng, Vidal per gioco falloso. Vucinic per comportamento scorretto. Spettatori: 40.008.

a cura della redazione sportiva

10 gennaio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook