Premier League: Chelsea, super lampard recupera sull’Everton

La Premier League non si ferma e nel primo dei due posticipi domenicali della ventiduesima giornata quelli del Chelsea incontrano l’Everton in una partita valida per un posto importante dietro le due di Manchester.

L’Everton, che gioca in casa con il tutto esaurito, parte subito forte e quando le lancette del cronometro segnano appena un minuto, Pienaar insacca un pallone servitogli da Toffees reduce da un’ottima manovra.

All’ottavo minuto è ancora Everton a farsi sotto con un calcio ben piazzato da Jalevic, che Cech salva all’ultimo. Il portiere del Chelsea però deve sempre mantenere alta la guardia e infatti al 26’ si fa trovare pronto prima su una deviazione di tacco da parte di Cole poi da una sassata di Osman.

Il Chelsea prova ad affacciarsi alla porta avversaria con Ramires, che con il suo destro trova la deviazione del difensore olandese Heitinga senza causare però troppi problemi ad Howard.

Il match si fa a questo punto più interessante con continui batti e ribatti da entrambe le parti. Al 32’ infatti il solito Mata trova con un’ottima giocata il connazionale Azpilicueta che effettua un pericolosissimo rasoterra al centro, deviato all’ultimo da Pienaar. Pochi minuti più tardi però arriva la risposta dell’ Everton con Jelavic che libera un tiro ben calibrato all’angolo, sul quale Cech deve impegnarsi molto per raggiungerlo.

Quando il gioco si fa duro i veterani iniziano a giocare e così è il nazionale inglese Lampard a suonare la carica e a segnare il suo 191 goal, svettando su un’ottimo cross di Ramires e portando i Blues negli spogliatoi con un risultato di parità.

Nel secondo tempo è Fernando Torres che prova a siglare il goal del vantaggio. Ci prova infatti prima al 54’ con un mancato stop in area e al 67’ poi con un destro a giro sventato in angolo da Howard. Nonostante ogni tentativo del Niño è l’intramontabile Frank Lampard a segnare il definitivo due a uno raccogliendo prontamente una respinta di Howard sulla precedente conclusione di Mata al 72’.

Le speranze dei padroni di casa si spengono tutte su un tiro all’ultimo di Jelavic in una partita che è stata importante sia per il Chelsea e per la sua classifica, ma soprattutto per l’eterno Lampard che raggiunge quota 192 goal a -1 da Dixon e a -10 del migliore di sempre Bobby Tambling.

Alessandro Righelli
31 dicembre 2012

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook