Il muro della Lazio tiene, la Juve non va oltre lo 0-0

La settimana della verità per la Juventus si apre con un pareggio casalingo, lo 0-0 finale non premia la buona prestazione dei campioni d’Italia fermati da una Lazio molto coperta e da un Marchetti in serata di grazia.

Alessio schiera Isla a destra e Pogba al posto dello squalificato Pirlo, senza Vucinic (influenzato) in avanti la coppia scelta è quella formata da Giovinco – Quagliarella.

Petkovic propone il 4-5-1 con il ritorno di Brocchi in mezzo al campo per Mauri, mentre Radu rimpiazza Lulic, in avanti confermatissimo Klose come unico terminale offensivo.

 

Al 16’ Asamoah sfonda sulla sinistra e prova a sorprendere Marchetti sul primo palo ma il portiere respinge. Tre minuti più tardi, la minaccia bianconera è portata da Giovinco che raccoglie in area un assist di Marchisio ma sulla conclusione in girata Marchetti si distende e devia.

Con il passare dei minuti la Lazio fatica a giocare, tanti gli errori di misura in appoggio e poca lucidità nelle ripartenze, la pressione juventina funziona e i padroni di casa premono sempre più. 

Intorno alla mezz’ora Giovinco incanta con due grandi giocate: prima tenta il destro che sfila a lato di poco, un minuto dopo stop a seguire fantastico per saltare Biava e diagonale pregevole che lambisce il palo.

La ripresa si apre sempre con il pallino del gioco in mano alla squadra di Alessio, Petkovic inserisce Ederson per Brocchi ma al 16’ la Juve va vicinissima al gol: un tiro da fuori area di Vidal viene deviato da Quagliarella con Marchetti che si esibisce ancora in una grandissima parata e si salva in corner.

Al minuto 29’ bianconeri ancora pericolosi, sugli sviluppi di un angolo Bonucci impatta il pallone ma la traversa gli nega la rete, la pressione della Juve aumenta e ci prova anche Marchisio con Marchetti attento e reattivo nel respingere.

Alessio manda in campo Bendtner aumentando la trazione offensiva della squadra, i biancocelesti difendono con tutti gli effettivi senza però riuscire a sviluppare trame di gioco importanti, Buffon rimane inoperoso anche durante tutta la ripresa.

Nei 5 minuti di recupero il muro laziale tiene, la Juventus non trova lo spiraglio giusto e per la seconda partita consecutiva in casa i bianconeri non conquistano i tre punti in palio.

JUVENTUS – LAZIO 0-0

Ammoniti: Bonucci, Marchetti, Ledesma, Vidal.

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini, Isla (70’ Pepe), Marchisio, Vidal, Pogba (83’ Bendtner), Asamoah; Quagliarella (67’ Matri), Giovinco.

All.: A. Alessio.

LAZIO (4-5-1): Marchetti, Konko, André Dias (20’ Ciani), Biava, Radu; Gonzàlez, Ledesma, Brocchi (57’ Ederson), Hernanes, Candreva; Klose (81’ Kozak).

All.: V. Petkovic.

ARBITRO: D. Orsato (VI).

Matteo Ciofi

17 novembre 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook