Dominio Roma

Dominio Roma

La Roma di Garcia batte per due a zero la Lazio grazie alle reti di Dzeko e Gervinho e non perde di vista la capolista Inter.

I giallorossi dominano il match per tutti i novanta minuti, vero che il fallo di Gentiletti su Dzeko era fuori area ma la compagine biancoceleste non ha mai messo seriamente in difficoltà la Roma se si esclude una conclusione dalla distanza di Anderson.

L’errore di Tagliavento ed il dominio giallorosso –  Passano solo otto minuti ed il derby, orfano di entrambe le curve, già si infuoca: Gentiletti atterra al limite dell’area Dzeko, Tagliavento erroneamente concede il rigore e dagli undici metri l’ex City non sbaglia siglando il momentaneo uno a zero. Al 21’ sono ancora i padroni di casa ad affacciarsi dalle parti di Marchetti; punizione dal limite ma la conclusione di Digne si stampa sulla barriera. L’unico lampo di gioco della Lazio arriva al 25’ quando Felipe Anderson calcia da fuori , Szczesny è battuto ma la sfera colpisce la traversa. I giallorossi non si fanno intimorire dalla reazione biancoceleste e al 37’ Gervinho mette il turbo sulla destra, arriva sul fondo, entra in area e regala a Dzeko una palla d’oro, il bosniaco impatta in scivolata ma il pallone termina a lato. La prima frazione di gioco si chiude con un bel diagonale di Nainggolan da fuori area, Marchetti non ci arriva ma il palo salva la Lazio dal possibile due a zero.

Gervinho chiude il sipario – La ripresa si apre con una volata da centrocampo di Gervinho, l’ivoriano giunto  al limite dell’area regala l’ennesima palla buona a Dzeko ma la conclusione del numero nove sorvola il terzo palo. Passano solo sessanta secondi e la Roma si riaffaccia in avanti, Nainggolan dalla destra lancia Gervinho il quale supera Basta in velocità e a tu per tu con Marchetti non sbaglia; due a zero giallorosso. I ragazzi di Pioli non riescono ad alzare la testa ed i giallorossi continuano a dominare il match, al 79’ Iago Falque serve il neo entrato Keita in area di rigore ma il tiro del numero venti termina fuori bersaglio. Allo scadere la Lazio potrebbe accorciare le distanze grazie ad una conclusione da distanza ravvicinata di Klose, Szczesny non ci arriva ma la palla sorvola ampiamente la traversa;  il derby lo vince la Roma.

Meritano 2duerighe

Garcia: il tecnico francese, dopo la sofferta vittoria in Champions contro il Leverkusen,prepara in maniera perfetta la partita nonostante alcune scelte tecniche obbligate e guadagna altri tre punti preziosi.

Lulic: partita impalpabile del numero diciannove biancoceleste, protagonista inoltre di un entrata scomposta e dettata dal nervosismo su Salah.

Tabellino  

ROMA – LAZIO 2-0

ROMA (4-3-3) Szczesny, Torosidis, Manolas, Rüdiger, Digne, Nainggolan, Vainqueur (27’st  Keita), Iago, Gervinho (31’st Iturbe), Dzeko, Salah (13’st Florenzi). A disp.: De Sanctis, Gyomber, Castan, Nura, Emerson, Maicon, Uçan, Ponce, Sadiq. All.: Garcia.
LAZIO (4-3-3)
Marchetti, Basta, Mauricio, Gentiletti, Radu (22’st B. Keita), Parolo, Biglia, Lulic; Candreva (31’st  Matri), Djordjevic (17’st Klose), Anderson. A disp.: Berisha, Hoedt, Konko, Onazi, Cataldi, Milinkovic, Mauri, Morrison, Kishna. All.: Pioli.

ARBITRO: Tagliavento di Terni.

MARCATORI: 8’ rig. Dzeko, 61’ Gervinho.

AMMONITI: Gentiletti, Anderson, Biglia, Radu (L), Digne, Vainqueur (R).

8 novembre 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook