PLAYOFF NBA: OKC vince gara 1 delle Finali di Conference

PLAYOFF NBA: OKC vince gara 1 delle Finali di Conference

Gli Oklahoma City Thunder sbancano la Oralce Arena battendo nella prima gara delle Conference Finals i  Golden State Warriors campioni in carica per 108 – 102.

Dopo aver eliminato i San Antonio Spurs i Thunder non sembrano volersi fermare. La squadra del’ Oklahoma mostra i denti portandosi 1-0 sugli Warriors nelle finali della Western .

L’inizio partita in verità è tutto a favore dei padroni di casa. Eccezion fatta per Bogut, che è praticamente uno spettatore non pagante, dominato da Adams (16pti,12rim) che lo limita a 0 punti e 3 rimbalzi. Anche senza l’ australiano-croato i campioni mantengono però il controllo della gara con i soliti Thompson (25pti) e Steph Curry (26pti,10rim,7ast). Klay e Steph, fresco di secondo titolo di MVP, martellano dal perimetro gli avversari e portano in vantaggio di 13 all’intervallo gli Warriors, 60-47.

Nel terzo quarto però arriva la reazione dei ‘blu’. Guidati da Westbrook, 19 punti nel terzo quarto, riportano il distacco a meno 2. Da qui la partita decolla, gli Splash Brothers rispondono colpo su colpo ai tentativi di Oklahoma di rimanere attaccata alla partita. La resistenza dei Thunder passa soprattutto per le mani del numero 0, che comincia a stringere le maglie in difesa rubando numerosi palloni all’attacco avversario.

adams

Il distacco da qui alla fine della gara rimarrà sempre al disotto della doppia cifra. Specie per colpa del duo Westbrook (27pti,12ast) e Durant (26pti, 10 ast) che non registra le migliori percentuali dal campo stagionali, 17/51 al tiro in due. Il quarto quarto però segna il definitivo sorpasso degli ospiti che a metà del parziale si portano sul più 8. Però immediatamente rimontati da Golden State fino al  meno 1. Dopo il timeout chiamato da Donovan, ed il distacco di 3 punti ristabilito dai liberi di Adams, la difesa di Oklahoma non permette agli avversari di trovare buoni tiri. Da qui la sfida si trasforma nel classico scambio di falli e tiri liberi. Pratica che impedisce agli Warriors di ridurre lo svantaggio e di tentare il colpaccio negli ultimi secondi decretando una insperata vittoria fuori casa Thunder.

Alla fine della partita coach Donovan si è detto molto soddisfatto della prestazione dei suoi. Ma ha anche commentato dicendo:

Devi avere una mentalità che si sposi con questo tipo di situazioni. I nostri ragazzi penso che capiscano che cosa stanno facendo ed in che situazione si stanno addentrando. Non vieni ai playoffs perché sai che andrà tutto bene e che sarà facile. Devi avere la mentalità giusta. La prima cosa è accettare il fatto che sarà dura.

A quelle del coach si sono aggiunte anche le parole di Westbrook.

Dobbiamo solo competere. Sarà una partita difficile. È una arena in cui giocare è molto complesso. Inoltre hanno un sacco di grandi giocatori nel loro team. Ma so che siamo una grande squadra, soprattuto quando ci mettiamo la testa. Stasera non abbiamo giocato il nostro miglior basket e siamo comunque usciti con una vittoria dal palazzo.

OKC conquista quindi una importantissima vittoria fuori casa. Una prova di carattere dove i ragazzi di Donovan. Hanno dimostrato ancora di saper risorgere dalle proprie ceneri, cosa che già aveva fatto contro gli Spurs, mostrando una resilienza che in passato non avevano. Gara 2 sarà mercoledì sera alla Oracle Arena di Oakland.  Gara 1 è stata un’anteprima di ciò che vedremo nelle prossime partite. Due degli attacchi più esplosivi della NBA si daranno battaglia possesso dopo possesso. 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook