Basket NBA : i Cavs esonerano Blatt

Basket NBA : i Cavs esonerano Blatt

David Blatt è stato esonerato dai Cleveland Cavaliers. I motivi che hanno portato a questa decisione la squadra dell’ Ohio non sono ancora noti.

Colpo di scena in casa Cavaliers, l’ Head coach della squadra David Blatt è stato esonerato.
L’allenatore americano, naturalizzato israeliano, è stato subito rimpiazzato dal suo ormai ex vice Tyronn Lue.

Un divorzio inaspettato dato che tirando le somme della prima stagione e mezza il saldo era tutt’altro che negativo. Una finale NBA al primo anno in Ohio, persa soprattutto a causa degli infortuni di Love ed Irving, ed un record di 30-11 arrivati a pochi passi dallo spartiacque All-Star Game. Dal punto di vista tecnico non si può certamente recriminare nulla a David Blatt. Altrettanto vero però che il suo rapporto con la super stella di casa, in tutti i sensi , LeBron James si dice non fosse idilliaco. Alle ruggini tra i due va anche aggiunto il meno 43 nel rematch della passata finale contro Golden State. Il risultato infatti non deve aver lasciato il sorriso stampato in volto a tutto l’ambiente di Cleveland, specie a James.

L’esonero per direttissima dopo una brutta sconfitta sembra però una ipotesi molto debole, specie per un allenatore che in poco più di un anno aveva fatto già cosi bene. Fonti infatti parlano di problemi e discussioni legati alle scelte tecniche tra Blatt e James. LeBron aveva più volte messo in discussione la leadership dell’ allenatore, specie dopo la falsa partenza con cui i Cavaliers avevano cominciato la scorsa stagione. Inoltre sembra che i due non si fossero mai amati dal punto di vista caratteriale. Il coach è conosciuto come un professionista che richiede molto dai suoi giocatori, cosa difficile da fare in NBA senza uno status adeguato.

Il finale in volata che permise a Cleveland di arrivare seconda nella eastern conference però sembrava aver rimesso le cose apposto. LeBron non ha più espresso pareri negativi contro il suo allenatore, anche se ha spesso sottolineato la distanza che separa la squadra dell’ Ohio con Spurs e Warriors. La situazione in questa stagione, considerando la posizione in classifica, sembrava comunque serena nei limiti del possibile. Ma evidentemente non lo era abbastanza.

Qualsiasi siano state le motivazioni messe sulla bilancia devono aver pesato molto di più degli ottimi risultati ( senza contare una proiezione di stagione da 60 vittorie). Nel frattempo Lue ha firmato un triennale, ed è alla guida della squadra. Non ci resta che aspettare e vedere se, e come, il nuovo capo allenatore saprà condurre questi Cavs.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook