Gp di Spagna: continua il dominio di Vettel

di Francesco Coppola

Sul circuito di Barcellona, nella quinta prova del mondiale 2011 di Formula 1, si è consumata l’ennesima vittoria della stagione del pilota del team Red Bull Sebastian Vettel. Il campione tedesco ha vinto così la sua quarta gara della stagione nonostante, durante gli ultimi giri, abbia rischiato di subire un sorpasso da Lewis Hamilton, alla fine giunto secondo, che si è dimostrato fino all’ultimo un degno avversario.

Sul terzo gradino del podio si è piazzato l’altro pilota McLaren Jenson Button che, dopo essere stato all’inizio della gara lontano dai primi, con un’ottima scelta di tempi nei  pit-stop, è riuscito ad ottenere un buon piazzamento. La Ferrari di Alonso invece, fin quando aveva montato le mescole morbide, era riuscita a tenere il passo dei migliori. Però, una volta passata alle gomme dure, ha iniziato ad avere un calo nelle prestazioni che ne ha compromesso la gara. Lo spagnolo alla fine  è arrivato solamente quinto, dopo che in partenza era riuscito a superare tre macchine e si era ritrovato in testa. L’altro ferrarista, Massa, si è ritirato per problemi al cambio.
Soddisfatto a fine gara il vincitore Vettel: “E’ stata dura, la McLaren mi ha reso veramente la vita difficile. Non è stata una passeggiata, sono ancora più felice di aver vinto. All’inizio pensavo di essere partito bene, ma all’improvviso sul rettilineo è saltato fuori Fernando Alonso e io mi sono ritrovato secondo. Non sono mai riuscito a sfruttare l’ala mobile nella prima fase della corsa e sono riuscito a superare la Ferrari solo al pit-stop. Poi, con Hamilton alle mie spalle, mi sono reso conto che sarebbe stata dura. Nel finale la McLaren sembrava più veloce, in particolare nell’ultimo settore, perché usava bene l’ala mobile sul rettilineo conclusivo. Per fortuna, nelle ultime 2-3 tornate, sono stato in grado di andare veloce anche nell’ultimo settore. Il kers a volte non funzionava, ma per fortuna ce l’ho fatta. Abbiamo avuto una nuova conferma, siamo forti”.
Un po’ sconfortato, ma con lo sguardo già rivolto alla prossima gara, è apparso il pilota della Ferrari Alonso: “Oggi le Red Bull e le McLaren volavano e in finale di gara hanno dimostrato di avere prestazioni impressionanti. Dobbiamo reagire subito, non possiamo subire così”.
La classifica piloti vede ancora in testa Vettel con 118 punti, seguito da Hamilton con 77 e da Webber con 67.  Fernando Alonso è quinto con 51 punti. Il prossimo Gran Premio si correrà a Montecarlo.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook