Il Comune vende all’asta i beni di una benefattrice. Il ricavato andrà in beneficenza

In esecuzione delle ultime volontà di una benefattrice, scomparsa nell’ottobre del 2011, il Comune di Milano, dopo aver accettato il legato testamentario, ha disposto la vendita all’asta dei beni lasciati.
A comunicarlo è l’assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino, che così commenta: “Milano mostra il suo volto più bello, riconfermando la sua tradizione di generosità e vicinanza a chi ha meno. Il lascito di questa signora è un esempio che si unisce alla sempre più ampia adesione dei milanesi alle mobilitazioni cittadine che in questo anno e mezzo ci hanno permesso di raccogliere coperte e sacchi a pelo, vestiti e libri, derrate alimentari e farmaci e tanto aiuto da parte di tutti”. Continuando: “Il nostro invito è di partecipare numerosi anche a questa asta, con l’auspicio che questa vendita diventi non solo un’occasione unica per fare acquisiti in modo diverso, ma un momento di solidarietà piena verso chi si trova in difficoltà”.

Sono oltre 200 i lotti, tra preziosi, mobili e suppellettili messi all’asta che si terrà mercoledì 20 e giovedì 21 marzo prossimi, presso la sede dell’Istituto vendite giudiziarie del Tribunale di Milano (S.I.V.A.G) in via Milano 10, a Redecesio di Segrate.
Tra gli oggetti più piccoli spiccano un anello in oro e argento, con incastonato al centro un diamante taglio brillante irregolare (vecchia Europa) di 1,60 carati e un orologio da donna marchio “Omega” con bracciale in oro. Tra i pezzi più grandi un mobile a ribaltina con antine e cassettini, uno con vetrinetta con piano estensibile e un cassettone intarsiato a tre cassetti tutti dell’800. Tra i più curiosi un binocolo da teatro, un tabernacolo, un portareliquie dorato e 39 piatti in porcellana di Copenhagen. E poi pezzi in argento, bicchieri in cristallo, borsette in rettile, abiti vintage e pellicce
Il ricavato sarà utilizzato per sostenere le persone con disabilità e in parte destinato anche al conto corrente del Comune aperto per aiutare chi si trova in difficoltà. È il conto corrente n. 203061/11 intestato a Comune di Milano “Emergenza anziani” attivo presso la filiale della Banca Intesa San Paolo di corso Garibaldi.
Sul sito della S.I.V.A.G, www.sivag.com, sarà possibile consultare, nei giorni antecedenti l’asta, l’elenco dettagliato degli oggetti posti in vendita.

 

Sebastiano Di Mauro
15 marzo 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook