Milano delusa per la mancata elezione di Scola, ma la curia invita a vederla come un dono di Martini

Ieri sera erano in tanti in piazza Duomo a Milano, dopo la fumata bianca in Vaticano,  e man mano che la notizia dell’elezione del nuovo papa si diffondeva,  centinaia e centinaia di milanesi si trattenevano in piazza, perchè era tanta l’aspettativa che il nuovo capo della Chiesa cattolica potesse proprio essere il cardinale arcivescovo A. Scola. Ci credevano in cuor loro, anche diversi parroci, tanto che le campane hanno suonato a lungo in segno di festa.
Poi alla notizia dell’“habemus papam… Jorge Mario Bergoglio….” la delusione è stata tanta, ma è stato applaudito ugualmente l’arrivo del nuovo Papa Francesco I°.

L’arciprete del Duomo di Milano, monsignor Gianantonio Borgonovo in merito a questa elezione, rivolgendosi ai milanesi e alla diocesi Ambrosiana ha detto: “è un dono del cardinal Martini, che nello scorso conclave lo aveva indicato come adatto a succedere a Giovanni Paolo II. E’ gesuita come lui ed ha scelto un nome straordinario che nessun cardinale italiano avrebbe preso”. Monsignor Borgonovo ha voluto anche sottolineare il gesto del nuovo Papa definendolo “straordinario di chiedere alla folla una benedizione prima di dare la sua“.
Poi un po’ per consolare i fedeli delusi ha ribadito della mancata elezione dell’arcivescovo di Milano ha commentato: “è qui con noi solo da un anno e mezzo ed è giusto che continui a guidarci nel nostro cammino di fede”.

Invece monsignor Bruno Marinoni,  moderator curiae di Milano,  ha voluto spiegare il perchè non ci deve essere delusione all’ombra della Madonnina,per la mancata elezione del cardinal Angelo Scola,  sottolineare l’importanza di questa elezione dicendo: “Questo è un momento di grandissima gioia perché abbiamo una nuova guida per tutta la Chiesa Universale, non solo per noi ma per tutti”. Poi ha proseguito invitando  a vedere “la  gioia di tutti i fedeli in piazza San Pietro quando c’è stata la fumata bianca e ancora non si sapeva chi fosse il Papa”.
 

Sebastiano Di Mauro
14 marzo 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook