Freddo in arrivo e Milano raccoglie coperte, sacchi a pelo e altro materiale per i senzatetto

L’inverno è ormai alle porte ed il freddo, che sembra faccia fatica ad arrivare, arriverà e con esso tutti i problemi ed i disagi ad esso legati, che per i senzatetto o clochard, spesso sono dei veri drammi.
Per questo l’iniziativa del Comune di Milano,  che si svolgerà Sabato prossimo 17 novembre, dalle 9.30 alle 17 in nove punti della città, coinvolgendo 12 associazioni che si occupano dei più, disagiati, è senz’altro di grande utilità.

L’iniziativa pertanto mira alla raccolta cittadina di coperte di lana, sacchi a pelo, cappotti e giacconi invernali e anche di libri e cd. L’appello a donare per chi ha meno e si trova in difficoltà parte dal Comune e da dodici associazioni attive nel sostegno e nell’accoglienza dei più disagiati: Fondazione Fratelli di San Francesco, della Fondazione Progetto Arca, della Comunità di Sant’Egidio, della Croce Rossa Italiana, dell’ Associazione Ronda della Carità e della Solidarietà, dell’ Opera Cardinal Ferrari, dell’ Associazione Milano in Azione, dell’ Associazione Clochard alla Riscossa, dell’ Associazione Linea Gialla, dei City Angels e dell’Associazione S.O.S Milano.  

l’assessore alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino in merito ha dichiarato:“Con questa iniziativa promossa dall’Amministrazione e dalle associazioni che da sempre sono al fianco dei più poveri. Chiediamo ai milanesi di dare una mano a chi si trova in difficoltà, donando quello che non si usa più, come cappotti, giacconi e indumenti invernali, oltre a coperte e sacchi a pelo. Saranno distribuiti ai senzatetto e a chi ne avrà bisogno nei mesi invernali che ci aspettano. La mobilitazione che abbiamo messo in campo con la rete di associazioni riguarda anche i posti letto che contiamo di aumentare a 2.500 rispetto ai 2.020 della scorsa stagione e ai 1.248 di un anno e mezzo fa per riuscire ad offrire, soprattutto durante le settimane più fredde un riparo a chi dorme ancora per strada. La crisi sta colpendo sempre di più e sono molti i nuovi poveri che i nostri servizi assistono. Sono certo che i milanesi sapranno rispondere dimostrando la grande generosità che da sempre contraddistingue questa città”.
 
I gazebo per la raccolta del materiale saranno  posizionati in nove punti della città:
piazzale Baiamonti; piazzale Baracca; Stazione FS Lambrate (via Bassini angolo Valvassori Peroni); piazza Argentina; viale Papiniano (Piazzale Cantore); Arco della Pace; piazzale Selinunte; Colonne San Lorenzo; piazzale Maciachini.

La raccolta sarà possibile grazie al contributo della Fondazione Fratelli di San Francesco, della Fondazione Progetto Arca, della Comunità di Sant’Egidio, della Croce Rossa Italiana, dell’ Associazione Ronda della Carità e della Solidarietà, dell’ Opera Cardinal Ferrari, dell’ Associazione Milano in Azione, dell’ Associazione Clochard alla Riscossa, dell’ Associazione Linea Gialla, dei City Angels e dell’Associazione S.O.S Milano.

Nell’occasione il Comune invita i cittadini anche a segnalare le persone in stato di bisogno a contattare le due strutture dell’amministrazione che si occupano del soccorso e della prima accoglienza di chi ha bisogno di un posto letto: Centro Aiuto Stazione Centrale, via Ferrante Aporti 3 (ang. viale Brianza). Telefono: 02-884.47645; 02-884.47647; 02/884.47649, aperto tutti i giorni dell’anno, festivi inclusi, dalle 8.30 alle 19.30, il sabato e la domenica dalle 9 alle 15.

In periodi di emergenza, come già successo durante i primi giorni di freddo lo scorso ottobre, la struttura rimarrà aperta, con un potenziamento del personale fino alle ore 24. Casa dell’Accoglienza Ortles, viale Ortles 69. Telefono: 02-884.45239 negli orari di chiusura del Centro Aiuto Stazione Centrale.

Redazione
14 novembre 2012

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook