IMU. Si avvicina la scadenza. Milano in regola e niente problemi per i C.A.F.

Sempre pià vicina la scadenza IMU del prossimo dicembre 2012, nel quale dovrà essere versata la seconda (o terza) rata e già inizia il fermento di tutti i contribuenti.
Nessun problema dunque per il pagamento dell’Imu in scadenza il 17 dicembre. Il Comune di Milano ha approvato, con il voto del Consiglio comunale, le aliquote sin dallo scorso mese di maggio e ha avviato diverse azioni informative e di assistenza al fine di facilitare le operazioni di pagamento.
L’aliquota applicata alla prima casa classificata in categoria A4, A5 (abitazioni popolari e ultra popolari) è pari allo 0,36%. Per le abitazioni A2, A3, A6, A7 è dello 0,4%. Mentre per le abitazioni A1, A8, A9 (abitazioni signorili, palazzi di pregio artistico, ville e castelli) l’aliquota è dello 0,6%. Per le seconde case non locate l’imposta è 1,06%, mentre quelle comprese nelle categorie da A1 a A9 locate con contratto registrato è prevista una aliquota agevolata di 0,96%. Per gli immobili strumentali posseduti o locati a società start up (registrati dal 30 giugno 2010) è fissata allo 0,76%. Gli immobili strumentali utilizzati a fini commerciali e classificati come C1 è dello 0,87%, così anche per la categoria C3 (laboratori per arti e mestieri) posseduti o utilizzati da artigiani. Mentre per gli immobili categoria B (collegi, case di cura, ospedali, biblioteche, circoli ecc..) l’aliquota è fissata allo 0,88%.

Il comune di Milano ha approntato un numero telefonico dedicato che è lo 020202 a cui sono più di 10.000 i cittadini che finors si sono rivolti per avere informazioni e consulenze di calcolo, mentre sono stati  2.087 i milanesi over 70 che hanno usufruito  della convenzione che il Comune ha stipulato con i 65 Caf,   per la compilazione a costi ridotti del modello F24, relativo all’unico immobile posseduto, adibito ad abitazione principale e alle relative pertinenze.

Inoltre sono 74.400 i residenti che hanno ricevuto a casa, in via sperimentale, il fac-simile del modulo F24 già compilato e pronto per essere copiato. Ad oggi sono 399.952 gli accessi alla sezione Imu del portale del Comune e 208.417 quelli che hanno usufruito, in maniera gratuita,  del sevizio on-line su come, quanto e dove pagare con annesse le eventuali detrazioni.

Invece 4.410  sono quelli che si sono recati direttamente allo sportello “Consulenza e tributi” di via Silvio Pellico 16 per un consulto ordinario. Novemila infine i volantini informativi distribuiti in tutte le sedi comunali oltre ad una newsletter inviata a tutti i dipendenti comunali.

 

Sebastiano Di Mauro
02 novembre 2012

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook