Cerimonia al Famedio del Cimitero Monumentale, per le 19 nuove iscrizioni al Pantheon

I nomi scelti all’unanimità dalla Commissione consultiva per le Onoranze al Famedio

In occasione della ricorrenza della commenorazione dei defunti, domani, venerdì 2 novembre, alle ore 11.30, al Famedio del Cimitero Monumentale si terrà la cerimonia pubblica per le 19 nuove iscrizioni nel Pantheon della città.

Alla cerimonia, interverranno il Sindaco Giuliano Pisapia, il Presidente del Consiglio comunale Basilio Rizzo e l’assessore all’Area metropolitana, Decentramento e municipalità, Servizi civici Daniela Benelli. Sono  19 le nuove iscrizioni, decise all’unanimità lo scorso 28 settembre dalla Commissione consultiva per le Onoranze al Famedio del Comune di Milano,  composta da Basilio Rizzo, Presidente del Consiglio comunale; Natale Comotti, Riccardo De Corato, Andrea Fanzago e Luca Lepore, componenti dell’Ufficio di Presidenza; Stefano Boeri, assessore alla Cultura; Daniela Benelli, assessore ai Servizi civici.

Gli iscritti sono: Giorgio Bocca (giornalista e scrittore), Claudio Beretta (studioso del dialetto milanese), Giulio Campanati (arbitro di calcio), Cesare Castiglioni (medico psichiatra, fondatore del comitato di Milano della Croce rossa italiana), Gino Colombo (avvocato, primo Presidente del Consiglio regionale lombardo e Segretario generale della Fiera di Milano), Carlo III Colla (marionettista), Franco Corelli (tenore), Alba Dell’Acqua Rossi (insegnante), Umberto Fazzone (medico), Andreina Franco Repellini (professoressa di Filosofia del liceo Parini), Isotta Gaeta (giornalista), Giuseppe Grandori (docente di Scienza delle costruzioni al Politecnico di Milano, “padre” dell’ingegneria sismica moderna), Edoardo Mangiarotti (campione internazionale di scherma), Cardinale Carlo Maria Martini (Arcivescovo emerito di Milano), Attilio Melo (pittore), Monsignor Luigi Padovese (frate francescano, delegato apostolico dell’Anatolia), Alceo Riosa (docente di Storia contemporanea presso la Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano), Ferdinando Targetti (docente di Economia politica all’Università Bocconi), Stella Vecchio e Alessandro Vaia (partigiani).

 

Redazione
01/11/2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook