Crescita: nuove prospettive per le imprese dalla relazione annuale di Banca d’Italia

Crescita: nuove prospettive per le imprese dalla relazione annuale di Banca d’Italia

La relazione annuale di Banca d'Italia evidenzia una crescita del valore aggiunto del 3,9% nel 2022 grazie alla ripresa della domanda e agli interventi pubblici. Tuttavia, la dipendenza delle imprese italiane dall'estero per i materiali ha causato problemi di approvvigionamento e un aumento dei prezzi. L'Unione Europea ha introdotto il concetto di "open strategic autonomy" per ridurre la dipendenza e mantenere l'integrazione nel commercio internazionale. L'Italia ha identificato settori vulnerabili come tessile, elettronica, farmaceutica e metallurgia.
foto-articolo
Economia - 5 Giugno 2023

di Renata Bernardo

Condividi: