Veronica Budini
Veronica Budini

Biografia

Articoli

Venezia dà il via alla 58. Esposizione Internazionale d’Arte “May You Live in Interesting Times”

L’espressione “Forse vivi in tempi interessanti” titolo di questa edizione della Biennale di Venezia, comporta nella mente di chi la legge un dubbio. Come ammette il curatore Ralph Rugoff alla conferenza stampa della pre-apertura del festival tenutasi al Teatro Piccolo Arsenale il giorno 8 maggio 2019, la frase venne erroneamente considerata un’antica maledizione cinese. Sir Austen Chamberlain ammetteva di averla…
Commenti

Ospitata al MAMbo la prima personale di Mika Rottemberg in Italia

Mika Rottemberg è nata in Argentina nel 1976. Nel 1977 insieme alla sua famiglia di origini ebraiche deve trasferirsi ad Israele dove comincia la sua carriera accademica. Si diploma alla Facoltà di Belle Arti HaMidrasha del Beit Berl College nel 1998, per poi trasferirsi a New York due anni dopo. Riceve un Bachelor in Fine Arts alla School of Visual…
Commenti

Robert Mapplethorpe – L’obbiettivo sensibile

Neri Maria Corsini era un uomo con una grande e spiccata sensibilità artistica. Dal 1738 al 1770 visse nel Palazzo Rialto conosciuto oggi come Palazzo Corsini, sede dell’Accademia dei Lincei, e situato lungo la suggestiva Via della Lungara nel cuore del quartiere Trastevere ad un passo dalle sponde del fiume Tevere. Fu proprio il cardinale a creare nel suo Palazzo…
Commenti

Quando il suono crea cultura: Improvvisazione libera

Giovedì 21 Marzo al MAXXI di Roma si è svolta la performance Improvvisazione libera a cura di Massimo Bartolini, nell’ambito di due intense giornate di eventi in occasione della mostra LA STRADA. Dove si crea il Mondo. L’opera è un tributo all’artista Giuseppe Chiari il quale la sviluppò per la prima volta al Centro per l’Arte Contemporanea di Luigi Pecci…
Commenti

Uno Shakespeare non-teatrale al Vascello

Chi sono? Son forse un poeta? No certo. Non scrive che una parola, ben strana, la penna dell’ anima mia: follìa. Son dunque un pittore? Neanche. Non ha che un colore la tavolozza dell’ anima mia: malinconìa. Un musico allora? Nemmeno. Non c’è che una nota nella tastiera dell’ anima mia: nostalgìa. Son dunque… che cosa? Io metto una lente…
Commenti
Pagina 1 di 212