Epatite B: in 15 citta’ test gratis

Quest’oggi vi parliamo dell’iniziativa “Epatite B: usa la testa, fai il test”, volta a sensibilizzare la popolazione italiana sul tema dell’Epatite B, malattia molto più diffusa di quel che si pensa e della quale si sa pochissimo. Le giuste informazioni possono cambiare molto del nostro futuro, l’obbiettivo dei laboratori che aderiranno alla campagna e che saranno presenti in ben 15 città italiane è proprio quello di informare i cittadini italiani: il 50% della popolazione italiana non sa di essere infetta, di questo cinquanta percento ce ne sono  700mila affette da Epatite B cronica e circa  300mila sono portatori del virus di origine non italiana.

Questa è un iniziativa  promossa dall’Associazione Italiana Studio del Fegato, Società italiana Medicina Generale e Simit, Società Italiana Malattie Infettive Tropicali, e durerà fino al prossimo 15 giugno, nelle città di Milano, Brescia, Bergamo, Padova, Torino, Reggio Emilia, Pisa, Firenze, Roma, Napoli, Bari, Foggia, Cagliari, Messina e Palermo sarà possibile effettuare dei test gratuiti per capire se si infetti o meno.
Ricordiamo che il contagio  avviene nella maggior parte dei casi a causa di rapporti sessuali non protetti, siringhe e aghi contaminati ma anche dall’uso condiviso di rasoi, spazzolini e strumenti non sterilizzati per effettuare piercing e tatuaggi.

Gianfranco Delle Fave, Professore ordinario di Gastroenterologia dell’Ospedale Sant’Andrea di Roma, ha sottolineato che questa è un infezione  che dà segni di sé solo quando si sono già prodotti danni epatici gravi: “quando si produce la diagnosi di HBV l’infezione è già cronicizzata, cioè la malattia è già avanzata e si sono già determinati dei danni: la gran parte dei soggetti con infezione cronica da epatite B non presenta alcun sintomo, tuttavia sono perfettamente in grado di trasmettere la malattia”.
Per questo motivo è necessario utilizzare la testa, informarsi e prevenire.

Per conoscere le città e i laboratori in cui è possibile effettuare il test gratuitamente basta chiamare il numero verde 800.027.325, oppure consultare il sito internet www.epatiteb2012.it.

Enrico Ferdinandi

23 maggio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook