Batteri super con gli antibiotici

Che assumiamo troppi antibiotici è un dato di fatto! La tensione ad abusare l’uso di farmaci è una realtà che viene denunciata da tempo. L’abuso di farmaci nella fattispecie di antibiotici non solo impoverisce il sistema immunitario rendendolo sempre più debole, ma rinforza anche i batteri. Il rapporto di sorveglianza dell’Ecdc e dell’istituto di sanità  in occasione della Giornata europea degli antibiotici 2011 ha denunciato l’aumento di resistenza delle Klebsielle pneumoniae (batteri Gram negativi presenti nella mucosa respiratoria e nell’intestino dell’uomo) agli antibiotici della famiglia dei carbapenemi.
Gli ultimi dati messi in evidenza dai ricercatori mostrano come la resistenza della Klebsiella a questi farmaci sia passata dall’1,4% del 2009 al 16% del 2010, mentre nel 2011 si è arrivati addirittura al 19% (il 28% in alcune strutture).

Un dato allarmante dato che i carbapenemi sono farmaci di ”ultima risorsa”, utilizzati per infezioni gravi, e la resistenza a questa classe di antibiotici può significare che solo 1 o 2 antibiotici rimangono attivi, e quindi si rischia di non avere gli strumenti per contrastare queste infezioni.
L’Italia è uno dei paesi europei che utilizza maggiormente questo tipo di farmaco, per fortuna sembra che nel 2010 sembra esserci stato un calo di consumo del 5%: sarà forse merito delle campagne di sensibilizzazione?

19 novembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook