Cellulari: 1 su 6 è pieno di batteri pericolosi

di Enrico Ferdinandi

Da una ricerca condotta dalla London School of Hygiene & Tropical Medicine, in collaborazione con la Queen Mary University di Londra, su 12 città inglesi e 390 campioni testati, è emerso che un cellulare su sei contiene batteri pericolosi. Si parla di batteri molto pericolosi, alcuni di essi di origine fecale, proprio come il virus E. Coli che è stato trovato sul 16% dei telefonini e sul 16% delle mani di chi li possiede.

C’è da dire che seppur il 95% degli intervistati ha assicurato di lavarsi le mani con il sapone dopo esser andato in bagno ben il 92% degli apparecchi mobili e l’82% delle mani controllate sono risultate «abitati» dagli indesiderati ospiti.
Questo studio non fa che mettere in risalto l’importanza della pulizia non solo personale ma anche degli apparecchi tecnologici con cui quotidianamente entriamo in contatto. Difatti già altri studi in passato avevano evidenziato l’importanza di pulire le tastiere dei P.C. o i telecomandi, che come nel caso dei telefonini fin troppo spesso sono pieni di batteri pericolosi.
A tal proposito ricordiamo che quest’oggi , sabato 15 ottobre, si festeggia il Global Handwash Day, ovvero la giornata mondiale per le mani lavate, per ricordare a tutti noi che lavarsi le mani (e non solo) è la migliore prevenzione per molte malattie.

 

15 ottobre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook