Germania, attacco terroristico a Monaco

Germania, attacco terroristico a Monaco

Sparatoria in un centro commerciale nei pressi di Monaco di Baviera, Germania. La polizia: «tre killer in azione, uno fuggito in metro». Matrice terroristica dietro al gesto. Bild: attentatore avrebbe urlato “sono tedesco, maledetti stranieri”.

Una sparatoria ha seminato il panico nel centro commerciale Olympia-Einzaufszentrum di Moosach, a Monaco di Baviera, Germania. Tutta la zona e il perimetro attorno alla struttura sono stati isolati dalle forze dell’ordine tedesche che stanno cercando il responsabile del gesto attualmente fuggito in metro e dunque ancora pericoloso. La polizia ha dichiarato che si tratta di un attentato terroristico, anche se non è chiara la tipologia e la matrice ideologica del tragico gesto: secondo la Bild l’attentatore prima di sparare avrebbe urlato “sono tedesco, maledetti stranieri”. Gli agenti stanno dando la caccia al killer attualmente in fuga e non esclude il coinvolgimento di altre due persone.

Attualmente tutte le linee ferroviarie, i tram e i mezzi di trasporto pubblico della città sono state interrotte dalla polizia. Dalla periferia al centro di Monaco sono decine i presidi delle forze dell’ordine. Sul posto sono intervenute i reparti speciali, le teste di cuoio della polizia tedesca e i medici, richiamati al servizio dopo l’accaduto. Il ministero degli Interni tedesco ha confermato la morte di almeno undici persone e una ventina di feriti.

Secondo i testimoni, un uomo armato ha fatto irruzione in una drogheria del centro commerciale intorno alle 18 per poi aprire il fuoco davanti una filiale McDonald’s e fuggire in direzione della metropolitana. La Germania sta vivendo nuovi e sconvolgenti attimi di panico. Il Paese, in allerta terrorismo da diversi mesi dopo i casi di aggressione, è ancora in balìa di attacchi terroristici dopo l’attentato rivendicato dall’Isis del 18 luglio scorso alla stazione di Wurzbug.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook