Turchia: attentato all’ambasciata Americana di Ankara

Un esplosione è avvenuta poco fa di fronte all’ambasciata americana nella capitale turca seconda quanto riferito da pochi minuti dai media locali. Uno di loro ha riferito di aver sentito una fortissima esplosione nel quartiere di Ankara dove ha sede l’ambasciata degli Stati Uniti, mentre l’agenzia stampa locale Dogan indica che le ambulanze e i veicoli dei pompieri sono accorsi sul luogo.

 

Secondo i primi elementi della ricostruzione, potrebbe trattarsi di un attentato suicida, come affermato da alcuni testimoni locali. Il Dipartimento di Stato americano ha confermato venerdì che un attentato terroristico ha avuto luogo nel perimetro dell’Ambasciata americana a Ankara, senza fornire informazioni sulle vittime e sui danni provocati dall’esplosione. “Possiamo confermare un esplosione avvenuta nel perimetro dell’Ambasciata intorno alle 01h13 (ora locale)”, ha indicato Victoria Nuland portavoce del Dipartimento di Stato. “Stiamo lavorando in stretta collaborazione con la polizia turca per fare una valutazione completa dei danni e fornire un bilancio delle vittime e per condurre le prime indagini”, ha aggiunto la Nuland. Tra le prime informazioni spuntano due vittime, la morte dell’attentatore e di un agente turco della sicurezza, come precisato dal governatore di Ankara, Alaaddin Yukusel.

 

Manuel Giannantonio

1 febbraio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook