Stati Uniti: il paese concede fino a marzo all’Iran per negoziare

Gli Stati Uniti hanno concesso fino al mese di marzo all’Iran per migliorare la propria cooperazione con l’agenzia internazionale dell’energia atomica (AEIA), omettendo di prendere in considerazione un rinvio del Consiglio di sicurezza dell’ONU. Gli Stati Uniti sospettano come noto da tempo che l’Iran stia cercando effettivamente di dotarsi di armamento atomico realizzando un arsenale nucleare, ipotesi smentita puntualmente dall’Iran.

 

“Se da qui a marzo, l’Iran non si è impegnato in una cooperazione sostanziale con l’AEIA, gli Stati Uniti esorteranno il consiglio dei governatori dell’AEIA a segnalare questa assenza di progresso al Consiglio di sicurezza dell’ONU”, ha dichiarato il diplomatico americano Robert Wood di fronte al Consiglio dei governatori, secondo una copia diffusa del suo discorso. “L’Iran non può essere autorizzato ad ignorare indefinitamente i suoi obblighi (..) L’Iran deve agire immediatamente, in maniera sostanziale”, ha aggiunto.

Il Presidente americano Barack Obama a diverse riprese ha dichiarato che non lascerà che l’Iran riesca a dotarsi di armamento atomico ma che si augura di riuscire a raggiungere il proprio obiettivo con mezzi diplomatici, escludendo dunque un azione di natura militare.   

Manuel Giannantonio
30 novembre 2012
  

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook