India, ressa di fedeli indù sul Gange: 22 morti

India. Questa mattina durante il bagno rituale nel fiume sacro degli induisti, il Gange, si è verificata una maxi-ressa che ha causato almeno 22 vittime. A riferire la notizia il giornale “Bangladesh news” secondo il quale l’annuale bagno rituale ad Haridwar città sacra nel nord dell’India, nello Stato di Uttar Pradesh, anche quest’anno ha causato non pochi disagi dovuti ad una mobilitazione che non ha molta organizzazione.

Il bagno rituale è volto a celebrare la festa chiamata Gayatri Kumbh. Già nel mese di gennaio vi fu un evento analogo a Kerala dove morirono per lo stesso motivo più di 100 persone.
Tornando a quanto successo questa mattina, secondo un altro giornale, il “The Times of India”, la ressa si sarebbe verificata quando migliaia di pellegrini si sarebbero spinti attorno ad un fuoco posto per offrire sacrifici. Come già avvenuto più volte quando i primi fedeli sono caduti gli altri sono andati nel panico, premendo per avvicinarsi al fuoco senza badare ai corpi a terra e causando tra l’altro almeno 50 feriti.

di Enrico Ferdinandi

8 novembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook