Giuseppe Lolli
Giuseppe Lolli

Biografia

Nato a Como il 5 ottobre del 1988, ma cresciuto nella valle dell’Aniene, precisamente nella pittoresca Tivoli. Una piccola cittadina nella provincia di Roma. Ha maturato esperienze tramite numerosi viaggi operando nel settore turistico nelle pubbliche relazione e nell’intrattenimento. Un imponente sensibilità sulle scienze sociali e approfondimenti in psicologia, neuroscienze e life coaching. Grande passione nel settore sportivo il quale opera come Personal Trainer con specialistiche nell’istruzione pedagogica del nuoto per i bambini e nel mental training. Grande interesse per la scrittura, la letteratura e la psicoanalisi, tra i suoi favoriti: Alessandro Baricco, Carl Gustav Jung, Jeremy Rifkin e Umberto Galimberti. Amante inoltre della musica d’autore e della cinematografia. Ha fatto della resilienza un’attitudine e della speranza una propensione. Fiducioso che nel cuor di ogni essere umano c’è di più di quanto si veda, citando Galileo Galilei, mentre osservò il cielo stellato: “Eppur si muove”.

Articoli

Non sai come arrivare all’eccellenza? Ecco per te qualche spunto sul concetto di PRATICA DELIBERATA

Quante volte ci è capitato di ammirare quelle persone che riescono a raggiungere livelli di eccellenza sorprendenti. Guardiamo una partita di Feder in tv e diciamo: “Ma come fa ad essere ancora cosi competitivo dopo anni?”; ascoltiamo Umberto Galimberti discutere di tesi e logiche della natura umana e affermiamo: “Ma come riesce ad essere lessicalmente ed intellettualmente così preparato?” Insomma,…
Commenti

La tumultuosità di un cuore infranto: perché non sempre conviene fidarsi della propria mente

Salve cari lettori, siamo nel mese di marzo, dalle mie parti si dice marzo “pazzerello”, per i suoi repentini, incostanti e tumultuosi cambi di tempo. Sulla scia di tale detto popolare su una stagione che troverà il suo dolce fiorire solamente nei mesi successivi, quest’oggi vorrei parlarvi di un altro tumultuoso avvenimento che tocca da vicino molti di noi: un…
Commenti

Le emozioni sono una vostra responsabilità: quello che non sapevi sulle “predizioni”

Salve cari lettori, ebbene sì, il titolo può essere scioccante: “Le emozioni non sono ciò che pensiamo”. Non si esprimono e non si riconoscono in maniera universale. Non sono reazioni congenite nei cervelli o reazioni incontrollabili. Abbiamo mal interpretato la natura delle emozioni per molto tempo. E capire cosa siano realmente le emozioni ha conseguenze molto rilevanti per tutti. Secondo…
Commenti

Punto e a capo: 4 modi per iniziare un nuovo anno (non per ricominciare ma per proseguire)

Ebbene cari amici e lettori quest’oggi al termine di questo anno ricco di avvenimenti, scrivo questo articolo per dare spazio a me e a voi alla tradizionale riflessione di fine anno. Come in ogni augurio allo scoccare della mezzanotte, in mezzo a calici di prosecco, tra fiumi di amici, parenti o chi per loro, ogni anno si pone al termine…
Commenti

Non basta ricercare la felicità (parte 2) – Il potere del significato

Usualmente, non ci rendiamo conto di essere noi i scrittori della nostra storia, e che possiamo scegliere quali parole usare sul nostro foglio, quale colore, che spessore, e a chi condividere il nostro scritto. La vita non è solo una serie di eventi concatenati tra loro, un semplice “causa ed effetto”. Possiamo plasmarla e interpretarla a nostro piacimento. Proprio in…
Commenti
Pagina 1 di 41234