L’Under 21 concede il bis, vince contro la Svezia e si qualifica, ma che finale…

Gli azzurrini non mollano mai e portano a casa il successo con una rete di Immobile.

Dopo la vittoria dell’andata, l’Under 21 vince anche in Svezia ed accede alla fase finale dei Campionati europei che si svolgeranno in Israele nel giugno 2013. Grandi emozioni soprattutto nel secondo tempo, dove le occasioni da ambo le parti non sono mancate. In gol ancora gli ex attaccanti del Pescara Insigne e Immobile. Un grande contributo è arrivato poi da Gabbiadini,Florenzi e soprattutto Marrone, a centrocampo.

La gara inizia senza grandi emozioni. L’Italia tiene l’iniziativa. Insigne prova subito il tiro, ma Johnsoon è attento e blocca in tuffo. Al 14′ F. Rossi tenta il tiro dal limite, ma la palla sfiora il palo. Dopo pochi minuti, gli azzurrini vanno vicino al gol con un colpo di testa di De Luca, che però viene respinto dal portiere svedese, prima che il pallone varchi la fatidica linea bianca. Al 18′ gli svedesi si rendono pericolosi con uno spunto di Ishak, il quale di destro indirizza sul primo palo, ma Bardi respinge di corpo. Nel frattempo, c’è grande agonismo soprattutto a centrocampo. La Svezia aumenta il ritmo, ma la difesa azzurra non corre seri pericoli. Il primo tempo si conclude con un incursione di De Luca sulla sinistra, ma senza esito.
Nella ripresa, si assiste davvero ad una grande partita. Il ritmo è elevatissimo e le emozioni piovono ad iosa. Mangia al 58′ sostituisce De Luca con Gabbiadini e la velocità del ragazzotto atalantino è efficace. Subito per poco “Gabbia”non sorprende la difesa svedese. La Svezia replica con più velocità, ma è Insigne che al 68′ con un gran tiro a giro, indirizzato con precisione nell’angolo alto, porta gli azzurrini in vantaggio. Tre minuti dopo, Florenzi regala il bis con un preciso destro in diagonale. Punteggio in cassaforte? Macchè. La Svezia non molla e un minuto dopo va in gol con Ishak che si incunea in area tra due difensori ( indecisi!) e mette dentro. Passano appena cinque minuti e Hiljemark con un potente sinistro dal limite realizza il gol del pareggio. A questo punto, la gara per l’ Italia diventa difficile. Bardi però è attento. All’86’ contropiede azzurro con Immobile che vede Gabbiadini sulla sinistra, diagonale in area rasoterra ancora per Immobile che con un tocco delizioso supera l’estremo difensore svedese. All’88 poi Bardi compie una prodezza e salva la vittoria con una grande parata su tiro dal limite dell’area di Albornoz . L’Italia esulta. La qualificazione è arrivata addirittura con la vittoria.

Svezia – Italia 2 – 3
Reti: 68′ Insigne, 71′ Florenzi, 72′ Ishak, 77′, Hiljemark, 86′ Immobile
Svezia: Johnsson, M. Johansoon, Jansoon, Pettersoon, Demir ( 79′ Clacsoon,), Hiljemark, J. Johansoon, ( 74′ Johnsoon), Hamad, Albomoz, Celik, ( 71′ Armenteros), Ishak All. Ericson.

Italia: Bardi, De Sciglio, Caldirola, Capuano, Frascatore, F. Rossi, Florenzi, ( 81′ Crimi) Marrone, Insigne, Immobile, ( 90′ Saponara) De Luca ( 58′ Gabbiadini) All: Mangia
Arbitro: Oliver ( Inghilterra)
Note: Spettatori: circa 8 mila. Terreno duro, ma in buone condizioni. Temperatura 8°. Ammoniti: Frascatore e Marrone ( I ). Recuperi: 0 pt. 3 s.t.

Luigi Rubino

17 ottobre 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook