Verona e Pescara che scivoloni! Il Toro fermato dalla pioggia…

NON CAMBIA SOSTANZIALMENTE NULLA IN TESTA ALLA CLASSIFICA. TRA LE SQUADRE DI TESTA VINCE SOLO IL PADOVA, CHE MANTIENE LA ZONA PLAY – OFF.  IN CODA SIGNIFICATIVI SUCCESSI DELL’ASCOLI E DELLA NOCERINA. COLPO GROSSO DELLA JUVE STABIA CHE METTE, ORA, NEI GUAI IL VICENZA…

Lo stop imposto dalla pioggia al Torino ( granata in vantaggio alla fine del primo tempo per 1 a 0 sulla Reggina) non dà scossoni rilevanti nel gruppo di testa alla fine della 34esima giornata. Il Sassuolo, nella sfida interna contro il Modena racimola soltanto un punto, mentre squadre più blasonate e con organici certamente più competitivi come Verona e Pescara perdono colpi. Gli scaligeri sono sconfitti a Brescia ( 2 – 1) nei minuti finali.

A decidere il match è una stupenda punizione a giro calciata dal limite da Nicolas Cordova. Cade anche il Pescara contro il Varese. Gli abbruzzesi perdono la terza gara consecutiva in campionato, in un momento in cui polemiche ed attacchi agli arbitri da parte di Zeman, non rasserenano un ambiente che, invece, per centrare la promozione dovrebbe stare tranquillo. Per il Varese, che aggancia la zona play – off, il sogno promozione potrebbe presto diventare realtà. Due gol di Bovo consentono, invece, al Padova di vincere a Livorno ( 1 – 2) e  rimanere ancorato nelle posizioni che contano. Una deludente Sampdoria cade a Crotone ( 1 – 0), dopo sette risultati utili consecutivi. A condannare i doriani è una rete di testa dell’ex Eramo. Sonante vittoria della Juve Stabia al Menti sul Vicenza ( 0 – 3). Protagonista dell’incontro il bomber sardo Sau che fa segnare Augustyn e realizza poi due gol di ottima fattura. Finisce in parità al “S. Nicola”( 1 – 1) la sfida tra Bari e Grosseto. Decisiva a sei minuti dal termine della gara la prodezza del baby gioiello Galano che con un gran sinistro a giro consente al Bari di agguantare il meritato pari. L’Ascoli fa suo l’incontro – salvezza al “Del Duca” contro l’Albinoleffe. ( 1 – 0) I marchigiani agganciano cosi il Vicenza in quart’ultima posizione. La salvezza per loro sembra ora non essere più  una chimera… Un buon Cittadella piega il Gubbio ( 2 – 1). I gol dei veneti portano la firma di Di Nardo di testa e Di Roberto su calcio piazzato. Per gli umbri, penultimi, la situazione si fa invece sempre più difficile. Importante successo della Nocerina che, nel finale di gara, batte l’ Empoli nella sfida salvezza ( 2 – 1) grazie ad un rigore trasformato da Merino.  

Risultati 34esima giornata serie B

Ascoli – Albinoleffe        1 – 0
Bari – Grosseto              1 – 1
Brescia – Verona           2 – 1
Cittadella – Gubbio        2 – 1
Crotone – Sampdoria   1 –  0
Livorno – Padova          1 –  2
Nocerina – Empoli         2 – 1
Sassuolo – Modena      0 – 0
Torino – Reggina           sos. per pioggia
Varese – Pescara         2 – 1
Vicenza – Juve Stabia  0 – 3

Classifica

Torino         punti  66 ( una gara in meno )
Sassuolo              64
Verona                 63
Pescara               62
Padova                56
Varese                 55
Brescia                53
Sampdoria          51
Reggina               53 ( una gara in meno)
Juve Stabia         46  ( – 4)
Bari                      46  ( – 4)
Grosseto             43
Modena               41
Cittadella             41
Crotone               40 ( – 1)
Livorno                38
Empoli                34
Ascoli                 32 ( – 7)
Vicenza              32
Nocerina            28
Gubbio               27
Albinoleffe         25

Marcatori

23 gol    Immobile ( Pescara)
19          Sau ( Juve Stabia)
18          Sansone ( Sassuolo)
14          Tavano ( Empoli)
               Sforzini ( Grosseto)
               Jonathas ( Brescia)
13           Abbruscato ( Vicenza)
               Sansovini ( Pescara)
12          Cocco  ( Albinoleffe)
               Paulinho ( Livorno)
               Calil ( Crotone)
11           Pozzi ( Sampdoria)
               Insigne ( Pescara)
               Papa Waigo ( Ascoli)
               Gomez Taleb ( Verona)

Luigi Rubino

7 aprile 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook