Schalke 04 e Hannover 96 super

Le due qualificate in coppa demoliscono con un sonoro 4-1 Kaiserslautern e Colonia. Segnano sia Raul che Huntelaar. Doppieta per Diouf nel club della Bassa Sassonia

Passato il turno in Europa League contro il Twente per 4-1 e in attesa di affrontare gli spagnoli dell’ Athletic Bilabo ai quarti di finale, lo Schalke cerca la continuità per tenere il passo del Moenchengladbach, ora lontano quattro punti. Il terzo posto è importante perchè permetterebbe  l’ accesso diretto in Champions. I blu reali sono ospiti del fanalino Kaiserslautern. I diavoli rossi sono in crisi nera e non vincono da molti mesi, denotando un grande deficit offensivo e un conseguente rendimento interno pessimo. Gli anni d’oro vissuti nel ’90 sono un ricordo.

Quella squadra aveva interpreti di spessore, in grado di cambiare una partita. Proprio in quel periodo lo Schalke retrocedeva e,poi, risaliva in massima divisione, riuscendo a vincere la coppa Uefa. A partire dal ventunesimo secolo gli ospiti attuavano una moderna organizzazione a stampo commerciale e si stabilizzavano nei piani alti della graduatoria mentre, i biancorossi retrocedevano in Zweite Bundesliga. E’ la coppa di lega che manca nel palmares dei padroni di casa. Solo 5 vittorie per lo Schalke al Fritz Walter Stadion e ben 20 sconfitte, la più pesante due anni fa per 5-0. In DFB Pokal c’è parità nelle sfide sul campo dei diavoli rossi, ma rimarrà negli annali del calcio l’ 8-7 rifilato dagli ospiti 8 anni fa. Pesante la debacle dei diavoli rossi battuti con un sonoro 5-0 nella finale del 1972 della coppa di Germania.  Marco Kurz, ancora confermato sulla panchina,  non può disporre di Sakuta-Pasu e allora si affida a Wagner accompagnato da Shechter. Huub Stevens lascia in panca Obasi e, inserisce in mediana Draxler. Si rivede Farfan.  Il Kaiserslautern sorprende le aspettative e trova il vantaggio con Rodnei al 3′. Un arrembante Schalke ribalta il risultato con Holtby e Huntelaar. Nella ripresa mette il suo sigillo anche Raul, i padroni spariscono dal campo e subiscono anche il quarto gol di Farfan. Finisce 4-1, tre punti meritati per i minatori, che ora insidiano il Moenchengladbach.  Cala la notte per i biancorossi, illusi dal gol iniziale e affondati con facilità. Cosi la salvezza sarà difficile conquistarla. 

Un altro club qualificato in Europa League, posticipa il turno di domenica. L’ Hannover che ha eliminato lo Standard Liege e se la vedrà nei quarti con l’ Atletico Madrid, riceve in casa il Colonia. Dopo i tonfi di Leverkusen e Brema, i rossi hanno una ghiotta chance di farsi sotto per un posto in Europa. Il proprio stadio è un talismano che ancora resiste ed è un buon viatico per mettere alle corde gli avversari. I caproni sono reduci dal successo sull’ Hertha che l’ha privato del suo uomo di maggior spicco, Podolski. Hanno vinto gli stessi titoli cioè coppa di Germania  e scudetto. Sono stati protagonisti in Europa dove, si sono confrontati con Barcellona e Liverpool. Particolare è l’accaduto del Colonia, eiminato  dai reds con il lancio della monetina mentre l’ Hannover  si dovette arrendere al sorteggio per uscire contro il Barca,dopo la parità nelle sfide ad eliminazione. Ora si scontrano con obiettivi opposti. I padroni di casa vogliono riconfermarsi in Europa League   per provare l’assalto anche il prossimo anno. I 30 anni di declino sembrano un ricordo. Con la campagna acquisti ben mirata c’è stato il salto di qualità. Gli ospiti cercano,invece, la continuità per tenere a debita distanza, Friburgo e Augusta ,che hanno vinto. E’ un continuo lottare per il Colonia nei bassi fondi della graduatoria. Il fascino dello scudetto o di una coppa è un sogno ora, vista la potenzialità della rosa attuale. Slomka tiene la carta Konan e Diouf in panca.e regala una maglia da titolare a Schlaudraff.  Solbakken deve  rinunciare agli squalificati Podolski e Jajalo più il mediano Lanig. Non c’è partita. L’ Hannover passa in vantaggio con Stindl ma si fa rimontare da Pezzoni. Nel secondo tempo Ishak coglie il palo  facendo tremare i bianconeroverdi. Da li in poi Schlaudraff e doppietta di Diouf fissano la gara sul 4-1. Per il Colonia si mette male in fondo, con soli 3 punti di vantaggio dalla terzultima. L’ Hannover gongola,ora  un solo punto lo divide dal sesto posto.

         Squadra                           PG     V   N     P      Reti           Punti

1.

Dortmund

26

18

5

3

53:16

59

2.

Bayern

26

17

3

6

64:17

54

3.

Moenchengladbach

26

15

6

5

39:16

51

4.

Schalke 04

26

16

2

8

58:34

50

5.

Leverkusen

26

11

7

8

39:34

40

6.

Werder Brema

26

11

6

9

40:39

39

7.

Hannover

26

9

11

6

34:36

38

8.

Stoccarda

26

10

6

10

43:34

36

9.

Wolfsburg

26

10

4

12

34:47

34

10.

Norimberga

26

9

4

13

25:37

31

11.

Magonza

26

7

9

10

38:41

30

12.

Hoffenheim

26

7

9

10

29:37

30

13.

Colonia

26

8

4

14

33:50

28

14.

Amburgo

26

6

9

11

30:48

27

15.

Augusta

26

5

11

10

27:40

26

16.

Friburgo

26

6

7

13

33:53

25

17.

Hertha

26

5

8

13

26:47

23

18.

Kaiserslautern

26

3

11

12

17:36

20

Hoffenheim – Stoccarda   1-2

Amburgo – Friburgo    1-3

Augusta – Magonza     2-1

Borussia Dortmund – Werder Brema    1-0

Bayer Leverkusen – Borussia Moenchengladbach     1-2

Norimberga – Wolfsburg      1-3

Hertha Berlino – Bayern Monaco     0-6

Kaiserslautern – Schalke 04   1-4

Hannover – Colonia    4-1

Armin Sefiu

21 marzo 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook