LA PULCE PUNGE, PER IL REAL NON C’E’ SCAMPO!

di Luigi Rubino

E’ proprio vero.Spesso nel calcio i fuoriclasse fanno la differenza   Messi segna due gol e spalanca le porte della finale al Barcellona in uno stadio, come il Bernabeu” gremito in ogni ordine di posto in un clima incandescente. Decisiva la mossa di Guardiola, che con il Real Madrid in inferiorità numerica per l’espulsione di Pepe al 65′ ha inserito Afellay sulla fronte offensivo di sinistra per aggirare la difesa delle merengues e dare più incisività alla manovra offensiva del Barcellona, contro un Real che, in inferiorità numerica,  sono poi saltati i nervi, sbilanciandosi in misura eccessiva di fronte alle ripartenze veloci dei blaugrana.

Una stupenda coreografia con un grande sventolio di bandierine bianche e gialle e un enorme striscione bianco innalzato nel  feudo più caldo del tifo madrileno accompagna l’ingresso in campo delle due squadre. E’ uno spettacolo bellissimo!

L’arbitro fischia l’inizio del big match. Inizia a manovrare il Barcellona che tiene l’iniziativa, impostando la gara su ritmi lenti e un gioco fatto essenzialmente sul possesso palla. Il Real controlla la partita e cerca di ripartire in velocità con Di Maria e Ronaldo. Al 36′ un tiro di David Villa ( Barcellona) viene respinto dalla difesa del Real. Al 38′ Cristiano Ronaldo prova da difficile posizione ad impensierire la retroguardia avversaria. Al 46′ ancora lo stesso giocatore prova a centrare la porta, ma il suo tiro angolato è neutralizzato da V.Valdes. Nell’intervallo, viene espulso il portiere di riserva del Barcellona Pinto per  rissa all’entrata degli spogliatoi. Nella ripresa Adebayor sostituisce Ozil nel Real. AL 61′, l’arbitro, forse un pò frettolosamente, espelle Pepe del Real per un fallo su Daniel Alves. Mourinho risponde battendo le mani  all’arbitro e viene espulso. Al 68’una respinta di Casillas, su tiro di Villa non è sfruttato a dovere da Pedro che di testa manda fuori. Il Real risponde e si spinge in avanti. Nel frattempo Afellay sostituisce Pedro. Al 76′ la partita si sblocca: Afellay, da poco entrato, fugge in velocità sulla destra, supera Marcelo e mette a centro rasoterra per il tap-in vincente di Messi che supera Casillas da pochi passi. Il raddoppio arriva all’87’ ancora con Messi che con una serpentina supera un paio di avversari e di destro mette dentro. Ora per il Real vincere al campo “Nou” di Barcellona sarà davvero dura!

Real Madrid: Casillas, Arbeloa, Sergio Ramos, Albiol, Marcelo, Diarrà, Xabi Alonso, Pepe, Ozil ( 46′ Adebayor) Di Maria, Ronaldo All : Mourinho

Barcellona: Valdes, Dari Alves, Piquè, Mascherano, Puyol, Busquets, Xavi, Keità, Pedro ( 71’Afellay), Villa ( 89′ Roberto), Messi. All. Guardiola

 

Arbitro:Starck ( Ger.)

 

Reti: 76′- 87′ Messi

 

Note: Espulsi: nell’intervallo il portiere di riserva del Barcellona Pinto e al 62′ il tecnico del Real Mourinho.

Giornata splendida, stadio esaurito.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook