Commento serie A

di Luigi Rubino

IL MILAN VINCE A BRESCIA E SENTE ODORE DI SCUDETTO. CADE IL NAPOLI A PALERMO. L’INTER BATTE LA LAZIO E CONQUISTA IL SECONDO POSTO. LA SAMPDORIA VINCE DI…. RIGORE A  BARI E SPERA NELLA SALVEZZA. IL CATANIA RAGGIUNGE LA JUVE IN ZONA CESARINI

Battendo il Brescia con un gol di Robinho, il Milan si avvicina allo scudetto. il 18esimo della sua storia. Cade il Napoli a Palermo, nonostante il vantaggio iniziale di Cavani su rigore, sotto i colpi di Balzaretti e Bovo. La squadra di Mazzarri perde il secondo posto in classifica.

Vince l’Inter sulla Lazio , dopo un rigore realizzato da Zarate. I nerazzurri, con un uomo in meno ( espulsione di Julio Cesar) sono riusciti a ribaltare il risultato grazie ad una prodezza di Sneijder su punizione e una rete del pimpante e ritrovato goleador Samuel Eto’.

Perde colpi l’Udinese che perde tra le mura amiche la sfida con il Parma ( 2 a 0). Unico marcatore Amauri, autore di una doppietta. Vince la Roma ( 1 a 0 ) sul Chievo con una rete di Perrotta. Gol a grappoli tra Genoa e Lecce, con i salentini in vantaggio per due volte e poi scavalcati grazie alle doppiette di Floro Flores e Palacio. Ora, nella bassa classifica, la situazione del Lecce si fa davvero preoccupante. La Sampdoria vince con un rigore di Pozzi e manda il Bari definitivamente in B. I blucerchiati aggangiano la terz’utima posizione.

Impresa del Catania che pareggia nel finale una gara rocambolesca con la Juve ( 2 a 2)  Per la squadra torinese, ora  è fortemente a rischio un piazzamento in Europa. Vincono, infine, in trasferta Il Cesena a Bologna ( 2 a 0) e la Fiorentina a Cagliari ( 2 a 1) con una doppietta di Cerci.

 

 

I risultati della 34 esima giornata

 

 

Bari – Sampdoria       0 .- 1

Bologna – Cesena     0 – 2

Cagliari – Fiorentina  1 – 2

Genoa – Lecce           4 – 2

Inter – Lazio                  2 – 1

Palermo – Napoli         2 – 1

Roma – Chievo            1 -0

Udinese –  Parma        0 – 2

Brescia – Milan             0 – 1

Juventus  – Catania      2 – 2

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook