Inter risorge in Champions.Il Napoli fatica con il grande Bayern.

Il Milan ad un passo dalla qualificazione 

 Due successi ( Inter e Milan) un pari ( Napoli) è il bilancio delle tre squadre italiane dopo la terza giornata di Champions League. Girone A all’insegna del Bayern, che dopo il pareggio di Napoli, consolida il primato con 7 punti, precedendo il Napoli, distante di due punti e il Manchester City di tre. Nel girone B, l’Inter, con la vittoria sul Lille, balza in testa alla classifica con 6 punti dopo tre gare, davanti ai russi del C.S.K.A a 4 punti  e ai turchi del Trabzonspor. Per i francesi del Lille, fermi all’ultimo posto con 2 punti la qualioficazione è difficile, ma ancora possibile, anche perchè con tre gare ancora da disputare, c’è la possibilità di agganciare perlomeno la seconda posizione, valida per il passaggio del turno. Grande passo verso la qualificazione nel girone H del Milan. Insieme al Barcellona, la squadra rossonera comanda la clasifica del girone con ben 7 punti, con un notevole distacco dalle terze ferme ad 1 punto.

 

Lille – Inter: 0 – 1  Rete: 21′ Pazzini

L’Inter risorge in Champions, vince in Francia e raggiunge solitaria la testa della classifica del girone B. Pazzini autentico portafortuna. Quando il “Pazzo”segna i nerazzurri vincono sempre. Record di capitan Zanetti che raggiunge le 100 presenze in Champions. Inter desiderosa di vincere nel torneo più prestigioso d’Europa. Il gol della vittoria interista arriva al 21′. A confezionarlo è il rientrante Sneijder che dal limite dell’area serve a sinistra Zarate, controllo delizioso dell’argentino che, dal fondo, crossa al centro per la puntuale stoccata del “Pazzo” che in perfetta coordinazione e di destro supera Eneyeama. Tra i nerazzurri da citare la prova superlativa di Zarate, protagonista di ottimi spunti, l’apporto prezioso del rientrante Thiago Motta e la buona tenuta di una difesa che nelle ultime gare di campionato, visto i gol subiti, spesso è andata in tilt.

 

Napoli – Bayern Monaco 1 – 1  Reti: 2′ Kroos, 39′ Badstuber ( aut)

Il Napoli conquista un punto importante contro i fortissimi tedeschi del Bayern e consolida la seconda posizione. La squadra di Mazzari, pur dimostrando una grande carica agonistica, per gran parte della gara, ha subito le iniziative dei tedeschi che, visto le occasioni create, hanno sprecato la grossa opportunità di portarsi a casa i tre punti. Il Bayern va in vantaggio nella prima azione della partita: azione di Boateng ed inserimento perfetto di Kroos che insacca, approfittando del buco apertosi davanti alla difesa partenopea. il Napoli subisce e la partita è quasi un monologo tedesco. Al 39′ arriva però, con un pò di fortuna, il pari azzurro: l’azione parte da Maggio che mette a centro rasoterra, sulla traettoria interviene in scivolata Badstuber che insacca nella propria porta. Più tardi, il vero protagonista del’incontro,  è il portiere De Sanctis che salva il Napoli dalla sconfitta, parando un rigore di Gomez. 

Milan – Bate Borisov   2  – 0  Reti: 33′ Ibrahimovic, 70′ Boateng

Dopo la vittoria conquistata contro il Bate manca ormai poco al Milan per raggiungere la matematica qualificazione. Rossoneri che vanno vicino al gol con due azioni di Aquilani, che colpisce il palo basso della porta avversaria e di Ibra dopo pochi minuti, il quale da lontano tenta il gol capolavoro, senza fortuna. Più tardi è però la squadra bielorussa a sfiorare il vantaggio, quando Van Bommel si fa anticipare da Bressan su passaggio del portiere Abbiati,  costretto poi a salvare in disperate uscita dopo l’errore del compagno. Al 33′ il Milan sblocca la gara con Ibra che insacca con un preciso e potente tiro rasoterra. Nella ripresa, ancora Abbiati deve intervenire in soccorso dei suoi compagni di reparto, parando l’insidioso tiro di Bordachev. Lo stupendo gol di Boateng, ( grande controllo di destro e potente tiro sotto la traversa) al 70′ chiude poi la gara. Da segnalare il debutto di Mexes, che rientra in campo con la maglia del Milan, dopo un lungo infortunio.

 

di  Luigi Rubino

 

20 ottobre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook