Italia vince di misura, senza brillare contro le isole Far Oer

di Luigi Rubino

Non è stata una bella Italia.  Si può dire, questa volta abbiamo visto giocare un’Italietta, che si è accontentata di portare a casa i tre punti contro una formazione modesta, che sicuramente ha fatto di tutto per mettere in difficoltà la difesa degli azzurri che,  in sette gare finora disputate, hanno subito un solo gol ( un vero record). Una eventuale vittoria, nella prossima gara di martedì contro la Slovenia, ormai tagliata fuori da ogni discorso qualificazione, qualificherebbe con due turni di anticipo la squadra di Prandelli. L’Italia inizia bene la sua gara. Il gol arriva all’ 11 con Cassano che sfrutta alla perfezione, sul limite del fuorigioco, un preciso lancio di Pirlo.

I padroni di casa non ci stanno e con Edmunsson provano a superare la difesa azzurra, ma a metterci una pezza ci pensa Chiellini. Al 23′ clamorosa occasione per le isole Far Oer per pareggiare, ma il tiro di Olsen, con Buffon superato, colpisce il palo. L’Italia, nella ripresa, reagisce prima con  Pazzini, subentrato a G.Rossi e poi con il romanista De Rossi. Holst  ( 70′) fa tremare l’Italia, con un tiro che colpisce in pieno la traversa. Prandelli, a questo punto si preoccupa, e sostituisce Cassano con Balotelli per dare più briosità alla manovra offensiva, ma non succede nulla. L’Italia porta a casa una vittoria ( 1 a 0) striminzita ma utile. L’appuntamento con lo spettacolo è rimandato…

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook