Inchiesta “Iblis”: si parte venerdì 13

La magistratura catanese, venerdì 13 alle ore 9.15, darà il via al processo “Iblis”, la prima grande inchiesta catanese, originatasi nel novembre del 2009 e che ha visto coinvolti politici e imprenditori di spessore della nostra città.

A tutti i cittadini, affinchè la legalità entri nelle case e nelle menti di tutti i catanesi, si è appellata l’Asaec – associazione antiestorsioni “Libero Grassi” – la quale ha comunicato attraverso una nota: “Si tratta di un’occasione veramente importante per dimostrare a noi stessi e agli altri di stare dalla parte degli onesti e di essere contro le consorterie mafiose che, alterando la libera concorrenza, hanno relegato Catania agli ultimi posti delle classifiche negative – sottolineano i soci dell’Asaec – la povertà, l’arretratezza e la disoccupazione sono figlie di questi accordi perversi: qualche ora spesa in favore della nostra amata Catania e del futuro dei nostri figli potrebbe accrescere in noi l’orgoglio di essere catanesi”.
Secondo i membri dell’associazione l’inizio del processo rappresenta un momento per identificare la Catania collusa col malaffare e individuare gli imprenditori corrotti finte vittime del racket.

di Mir. Tom.

12 gennaio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook