Medicare Onlus. Un pannello elettronico in soccorso ai pazienti oncologici

medicare onlusNovità in casa Medicare Onlus, associazione nata nell’ottobre del 2011 per dare sostegno al malato oncologico, che da oggi sarà presente con il suo banner in un pannello elettronico collocato in Corso Raffaello Sanzio (provenendo da piazza Michelangelo in direzione del semaforo di via Vincenzo Giuffrida), che, ciclicamente, ogni dieci secondi, darà visibilità all’associazione e al suo logo di riferimento.
“Dare visibilità a un’associazione che si occupa di dare sostegno e supporto al malato oncologico in tutte le asperità della malattia – afferma il presidente, dott. Pietro Giuffrida – è uno degli obiettivi che vogliamo portare a termine con maggiore determinazione. La nostra associazione nasce senza fini di lucro, al momento è totalmente autofinanziata anche se le finalità della nostra onlus sono quelle di creare sinergie con enti pubblici e soggetti privati ed espanderci in tutto il bacino mediterraneo. Il malato, in uno Stato in cui le manovre finanziarie decurtano spese importanti, non va lasciato solo ma supportato e assistito in tutte le fasi della sua vita da paziente, anche per problemi che prescindano dalla malattia e che fanno riferimento a criticità di tipo logistico, materiale, etc. etc che spesso rappresentano problemi insormontabili”.
Soddisfazione da parte anche del medico oncologo e membro del direttivo, dott. Giuseppe Banna: “In un momento storico in cui sono stati fatti traumatici e drastici tagli alla sanità, le realtà associazionistiche, come la nostra, rappresentano un pilastro di grande importanza nell’offrire adeguato supporto a tutti i pazienti oncologici che trovano enormi difficoltà nell’affrontare la malattia anche negli aspetti pratici apparentemente più elementari. Punteremo molto sulla comunicazione e sulla visibilità della nostra onlus per lanciare un messaggio di speranza e di aiuto a tutte le persone bisognose”.

Sebastiano Di Mauro
18 luglio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook