il tablet da 25 euro: la sfida di Azim Premj

Un prezzo davvero esilarante 25 euro per un tablet,  è quanto promesso da Azim Premji, uno degli uomini più ricchi del mondo, presidente e fondatore di Wipro. Spezzerà sicuramente la concorrenza dei vari Ipad, Android etc. il tablet di stampo indiano che vuole essere proposto ad una cifra di 1500 rubie e quindi 25 euro. Ma la domanda o meglio la sfida è rappresenta dal fatto se è possibile o meno mantenere degli standard di qualità alti ad un prezzo così così basso, l’ Electronic City, il centro di ricerca di Wipro che si trova a Bangalore, è già al lavoro per ridurre il costo di ogni componente senza inficiare sulla qualità, tuttavia spiega Ashok Jhunjhunwala dell’Indian Institute of Techology – si può arrivare a produrre tablet che costino intorno ai 60 euro (escluse le spese di marketing, imballaggio e distribuzione), ma per scendere ulteriormente occorre pensare a strategie nuove.

Wipro sta lavorando per trovare queste nuove strategiecon Imec, azienda belga che si occupa di nanotecnologie.
Cosa ci riserverà il futuro non si sa tuttavia, poter riuscire a proporre un tablet a quella cifra significa permettere a tutti di averlo e la cosa a prima vista ci sembra ottima.
Speriamo che questo progetto venga portato avanti , a noi non ci resta che apettare.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook