L’Aifa blocca l’uso di Albital per rischio trasmissione morbo ‘mucca pazza’

L’Aifa blocca l’uso di Albital per rischio trasmissione morbo ‘mucca pazza’

farmaciROMA – Dopo la vicenda inerente il fermo di alcuni lotti di vaccino ‘Fluad’, l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha disposto, a titolo esclusivamente cautelativo, il divieto di utilizzo per un lotto della soluzione per infusione di Albital 200 G, medicinale indicato nella terapia per il reintegro e mantenimento del volume ematico circolante in pazienti con deficienza accertata del volume ematico e in cui e’ appropriato l’uso di un colloide.

Il divieto sarebbe dovuto al fatto che la partita di plasma presenta un potenziale rischio di trasmissione della malattia di Creutzfeldt Jakob o ‘morbo della mucca pazza’ per via di un donatore con sospetta malattia. Il lotto in questione e’ il 122053 con scadenza 06/2015 e distribuito in Veneto, Trentino e Friuli Venezia Giulia.

Ne dà notizia lo ‘Sportello dei Diritti’, che riporta la nota Aifa in cui è scritto che “la ditta Kedrion S.p.A. ha comunicato di aver ricevuto informazione dal Servizio Trasfusionale Galliera di Genova di una segnalazione di sospetta malattia di Creutzfeldt Jakob di un donatore, le cui donazioni di sangue sono state conferite alla ditta Kedrion per la lavorazione”.

Davide Lazzini
6 dicembre 2014

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook