7° Edizione della fiera “Fa la cosa giusta”

di Valentina Musmeci

Ha chiuso i battenti domenica 30 ottobre a Trento la settima edizione della fiera “Fa la cosa giusta”.
Organizzata da Trentino Arcobaleno e Confesercenti del Trentino, la mostra mercato ha portato anche quest’anno nelle strutture di Trento Fiere in Via Briamasco oltre 160 fra agricoltori biologici, botteghe del commercio equo, associazioni, cooperative sociali, e aziende che propongono prodotti e servizi rispettosi dell’ambiente. É stata un’occasione importante per incontrare tutti insieme e quindi conoscere da vicino aziende, progetti e buone prassi amministrative, che sul territorio locale ma non solo, stanno costruendo un’economia più attenta alle persone e all’ambiente.

Tra le diverse le proposte per tutti, dalle conferenze ai laboratori per bambini, igrande interesse hanno suscitato le visite guidate per le classi, della durata di circa due ore, per far conoscere direttamente ed in modo interattivo le realtà espositive e, in uno spazio appositamente strutturato, offrire infine una condivisione-confronto sull’esperienza per far riflettere sul proprio ruolo quotidiano nelle piccole cose e le azioni possibili indirizzate ad un consumo più critico.

I cuochi di Slow Food ed i Gruppi di Acquisto Solidale (GasTone, La credenza, GasGos, GasSopramonte) hanno proposto al GasTorante Slow Food un piatto unico da scegliere tra tre diverse proposte a base di materie prime biologiche, a km 0 o quasi, provenienti da produttori che già forniscono i Gruppi di Acquisto Solidale trentini, a dimostrazione che fare una ristorazione diversa non è solo appannaggio di piccole strutture e agritur.
Importante la ricerca bibliografica curata dal Centro di documentazione del Centro Missionario Diocesano di Trento: un ibnteressante elenco di testi che affrontano molti dei temi presenti in fiera, aggiornata ad ottobre 2011. Per consultarla gratuitamente :
http://www.trentinoarcobaleno.it/Media/Files/Fiera-FLCG-2011-Materiali-bibliografia

 

1 novembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook